Home | Interno | Trento | Domenica 6 maggio, Cani a convegno, poi tutti al parco

Domenica 6 maggio, Cani a convegno, poi tutti al parco

L'appuntamento è coi professionisti cinofili, per comprendere ed educare al meglio il proprio amico a quattro zampe

image

Educare correttamente un cane e saper comunicare con lui in maniera efficace; correggere comportamenti sbagliati e contribuire al perfetto equilibrio psicofisico dell'animale: questi i principali obiettivi dell'appuntamento di domenica 6 maggio, con una mattinata di convegni e il pomeriggio dedicato a dimostrazioni, consigli e consulenze con gli educatori cinofili professionisti del Trentino Alto Adige.
Un'occasione importante per tutti i padroni di cani che possono cogliere, in maniera assolutamente gratuita, informazioni e suggerimenti su come vivere al meglio il rapporto col proprio amico a quattro zampe.
 
La giornata è organizzata dalla sezione regionale di Apnec: Associazione professionale nazionale educatori cinofili che, proprio quest'anno, raggiunge i suoi primi dieci anni di attività.
La parte più teorica della giornata si svolgerà dalle 9 alle 13 nella sala dell'Oratorio del Duomo, in via Madruzzo 45.
 
Dopo il saluto delle autorità, ci saranno interventi sul ruolo dell'educatore cinofilo (a cura del presidente di Apnec Maurizio Dionigi) e sull'importanza della collaborazione con altre professionalità, prima fra tutte quella del medico veterinario (con Giovanni Bucci).
Giuseppe Pallante analizzerà gli aspetti zooantropologici della convivenza tra uomini e cani, mentre i referenti della Polizia locale di Trento, unitamente a un referente del canile di Rovereto, tratteranno gli aspetti dell'educazione civica connessi al mondo cinofilo.
 
Nel pomeriggio la parte più pratica, che si svolgerà all'aperto.
Dalle 15 alle 19, nel parco Santa Chiara, si terranno consulenze gratuite di educazione cinofila e c'è da attendersi che più di un padrone coglierà l'occasione per correggere qualche «vizio» del proprio cane.
 
Per chi vuole avvicinarsi al mondo dell'educazione, ci saranno anche piccole attività assisitite.
Quindi spazio alle dimostrazioni: ci saranno l'agility dog, una simulazione di pronto soccorso veterinario, una di protezione civile e una curata dalla Croce rossa italiana.
 
L'Apnec, in Trentino Alto Adige, conta una ventina di iscritti: tutti impegnati nell'educazione degli animali oppure nel loro utilizzo per particolari servizi; ne sono esempio le attività svolte presso le case di riposo o coi bambini diversamente abili.
Spesso, in questi casi, il contatto con l'animale è di grande utilità ma, è evidente, il cane che lavora in ambiti tanto delicati deve essere perfettamente addestrato.
 
Aroldo Linari, presidente di Apnec Trentino, spiega.
«In questa regione esistono grandissime professionalità e, al nostro appuntamento di domenica, abbiamo voluto invitarle. Sarà un pomeriggio aperto a tutti i proprietari, che sono invitati a presentarsi coi loro cani, ma anche a chi un cane non ce l'ha.»
 
Gli spunti, per chi ama i cani o per chi pensa di adottarne uno, saranno dunque molti.
Ad Aroldo chiediamo di spiegarci qual'è il consiglio più importante da dare a un proprietario.
«L'errore che riscontriamo più di frequente - spiega - è quello dei padroni che trattano il cane come un umano. Il cane va trattato da cane e questo, voglio chiarirlo bene, non significa certo sminuirlo. Al contrario: significa valorizzare le caratteristiche che sono proprie della sua specie. Solo così potrà essere equilibrato, in salute e soprattutto felice».

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri e parole

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Parla lo psicoanalista

di Giuseppe Maiolo

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Miss Italia 2014

di Sonia Leonardi

Cucina trentina

di Franca Merz

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

La grande Cucina

di Massimiliano Putortì

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco Demozzi