Home | Economia | Holzhof SRL: Accordo fatto tra Provincia, impresa e sindacati

Holzhof SRL: Accordo fatto tra Provincia, impresa e sindacati

Sono previsti vincoli occupazionali per quasi 34 unità lavorative annue

A pochi giorni dalla sottoscrizione del primo verbale di consultazione e di accordo - previsto dalla nuova procedura negoziale - con la Bonfiglioli Mechatronic Research spa di Rovereto, oggi, presso l’Assessorato all’industria, artigianato e commercio della Provincia autonoma di Trento si è firmato analogo accordo con Holzhof srl di Mezzolombardo, frutto di un confronto promosso dall'assessore di riferimento Alessandro Olivi con la società richiedente e il sindacato.
Presenti l'assessore Olivi, il presidente della Holzhof Erhard Malleier e i rappresentanti sindacali di CISL, Stefano Pisetta, di UIL, Gianni Tomasi, e di CGIL, Maurizio Zabbeni. L'impresa ha presentato domanda di contributo per realizzare un nuovo capannone industriale, adiacente a quello esistente, del costo di circa 5 milioni di euro.
 
La Holzhof srl è un’impresa con sede legale e stabilimento a Mezzolombardo, operante nel settore della produzione ed assemblaggio di strutture per l’arredo esterno, attrezzature ludico-sportive in legno e polietilene, che offre occupazione a quasi 33 unità lavorative annue.
L’azienda è inserita nella filiera del legno, prodotto tipico del territorio trentino, rispetto alla quale l’attenzione delle politiche di sviluppo provinciali è massima.
 
L’investimento che intende realizzare la società dal punto di vista finanziario è di tutto rilievo: si tratta di 5 milioni di euro preventivati per la costruzione di un nuovo capannone in adiacenza a quello esistente, da adibire a magazzino ed esposizione dei prodotti, che si prevede di completare entro il 2014.
La domanda di agevolazione - presentata attraverso la legge provinciale sugli incentivi alle imprese - è già stata istruita da Trentino Sviluppo che ha determinato un contributo pari a 750.000 euro (avendo applicato una misura agevolativa pari al 15%).
 
La concertazione triangolare Holzhof, Provincia autonoma di Trento e Sindacato, promossa dall’assessore all'industria, artigianato e commercio Alessandro Olivi, ha impegnato l'azienda in alcuni obiettivi.
Sul fronte dell’occupazione il livello da raggiungere entro il 2014 viene fissato in quasi 34 unità lavorative annue, da mantenere fino a tutto il 2017.
 
Per quanto riguarda gli impegni amministrativi e finanziari, la Holzhof si è impegnata a mantenere la sede legale, amministrativa e produttiva in Trentino per i 5 anni successivi al completamento del progetto agevolato, a versare in Trentino le imposte riferite alle unità operative trentine, a rispettare vincoli economici-finanziari di bilancio.
Ancora la società si è impegnata a utilizzare i beni agevolati esclusivamente in proprio, a non cedere, affittare a terzi, distogliere i beni oggetti del piano aziendale per i 5 anni successivi al completamento del piano stesso.
 
Infine, le parti si sono impegnate ad incontrarsi nel corso del primo anno successivo alla sottoscrizione dell’accordo, per verificare lo stato di avanzamento del progetto, del piano industriale ed occupazionale ed il rispetto delle risultanze dell’accordo medesimo.
L’accordo negoziale sarà approvato nei prossimi giorni dalla Giunta provinciale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri e parole

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Parla lo psicoanalista

di Giuseppe Maiolo

Miss Italia 2014

di Sonia Leonardi

Cucina trentina

di Franca Merz

La grande Cucina

di Massimiliano Putortì

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco Demozzi