Home | Rubriche | Un occhio sulla società | La comunicazione aziendale: dalla réclame al web – Di A. Pattini

La comunicazione aziendale: dalla réclame al web – Di A. Pattini

Presenza del brand sul web, interazione con gli utenti, sono i fattori ormai indispensabili per costruire l'immagine aziendale – E Facebook batte i call center

image

Alcuni grandi cambiamenti sono in corso nei modelli della comunicazione aziendale, perché un numero crescente di imprese, soprattutto di medio-grandi dimensioni, è oggi impegnato nella costruzione di un'immagine aziendale 2.0 che passi attraverso un'articolata presenza del brand sul web, l'interazione telematica con gli utenti-consumatori, la costruzione di una buona reputazione online, a integrazione delle forme di comunicazione pubblicitaria tradizionali.
Con il web - nelle sue molteplici forme - il consumatore ha nuovi strumenti a portata di mano per farsi, da fruitore passivo, utente attivo: ricercando le opinioni degli altri consumatori dei prodotti e servizi di suo interesse, inviando lamentele direttamente all'azienda, esprimendo pareri e suggerimenti, entrando in relazione con la comunità di persone con cui ha in comune gli stessi gusti.
 
Il consumo sul web si fa così occasione di condivisione di stili di vita. È quanto emerge dall'11° Rapporto del Censis sulla comunicazione.
Il 36,6% degli italiani che hanno accesso a internet è entrato in contatto con un'azienda che commercializza prodotti o servizi di loro interesse negli ultimi due mesi. Il sito web aziendale è il primo punto di approdo, perché è stato usato dal 19,9%.
Contattare un'azienda inviando una e-mail è la seconda attività di comunicazione più praticata (11,7%). Segue il rapporto con il mondo dei social network: l'8,2% consulta la pagina Facebook creata e gestita direttamente dall'azienda, il 5,2% le pagine Facebook create da altri consumatori su un'azienda o un prodotto.
 
I canali video dedicati a recensioni e video-tutorial «fatti in casa» dai consumatori consultabili su YouTube fungono da mezzo informativo per il 2,5% degli internauti, a cui si aggiunge l'1,2% che consulta i canali YouTube gestiti direttamente dalle aziende.
I blog a tema e i forum di discussione online vengono usati dal 3,4%.
Tra le opzioni possibili, parlare direttamente con il call center di un'azienda è un'attività che ha coinvolto il 6,6% del campione: meno, dunque, di quanti hanno cercato invece l'azienda su Facebook.
 
Alberto Pattini
(Il Taumaturgo)

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Un occhio sulla società

di Alberto Pattini

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Pensieri e parole

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Parla lo psicoanalista

di Giuseppe Maiolo

La grande Cucina

di Massimiliano Putortì

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco Demozzi