Home | Miss | Miss Italia 2007 | Intervistiamo le ragazze trentine finaliste di Miss Italia

Intervistiamo le ragazze trentine finaliste di Miss Italia

Il sorriso di Miss Francesca Ciullo «Mi piace sia fotografare che essere fotografata» «Mi attira lo sport. Faccio anche il Kick-Boxing» «Adoro viaggiare ma sono attirata da esperienze intellettuali» «Amo il lavoro che faccio. Per lasciarlo deve essere davvero una grande occasione»

image


Poco tempo fa Luciano De Crescenzo, scherzando sulla propria età avanzata, aveva ironizzato con la sua faccia da impunito «Le donne mi piacciono ancora. Ma non ricordo perché…»
Beh, siamo sicuri che se avesse incontrato Francesca Ciullo, una delle 25 più belle ragazze d'Italia 2007, gli sarebbe certamente venuta in mente qualche buona ragione.

Miss Francesca Ciullo è nata a Trento il 6 dicembre 1985, vive ad Albiano, nuota a Pergine, e lavora a Lavis-Val di Cembra, presso la sede centrale di Lavis. Ha capelli castani e occhi incredibilmente verdi. È alta cm. 175, porta la terza di seno e la seconda di fianchi, scarpe 38.
«Come fai a essere così bella?» le chiedo, per vedere cosa risponde a una sciocca domanda.
«Mia madre e mio padre sono belli. Forse lo è di più mia madre… Credo di aver preso da loro.»
Quando l'ho incontrata portava un tailleur nero molto elegante, sopra una generosa canottiera bianca.
«Vesti così anche quando lavori in banca?» le chiedo.
«No, in banca noi donne possiamo portare anche i jeans. Sono i maschi che portano ancora giacca e cravatta. Non è da molto che vesto elegante…»
Le serate a Salsomaggiore l'hanno inevitabilmente cambiata un po'. Non portava mai le scarpe coi tacchi, ma ha dovuto imparare velocemente.

«E cosa dicono i tuoi colleghi di lavoro?»
«Beh, sono contenti per me. Mi hanno chiesto tutto e io ho risposto a tutti volentieri. È un modo per condividere il successo.»
«Cambierai lavoro?»
«Per carità! Qui sto benissimo. Ho solo 22 anni e ho già un lavoro che mi piace e mi dà soddisfazioni.»
«Beh, c'è un'occasione che ti potrebbe spingere a lasciare la banca?»
«Credo la moda. Ho appena imparato a sfilare, ma mi è piaciuto molto.»
«Hai avuto richieste?»
«Sì, qualcosa sì, ma non le ho prese in considerazione. L'occasioone, semmai ci sarà, dovrà essere "giusta".»
«C'è qualcuno che si darà da fare per te in questo senso?»
«Sonia Leonardi.»
Sonia è la ragazza che ha l'esclusiva per le selezioni di Miss Italia in Trentino Alto Adige.
«Ho sentito che Sonia si dà molto da fare per tutte voi.»
«Ci è sempre stata vicina, non ha mai mancato a sostenerci prima e ha promesso di aiutarci anche dopo.»

Ha un fisico perfetto per una modella e le chiedo che cosa fa per tenersi in forma.
«Nulla di particolare. - risponde. - Faccio un sacco di sport. Nuoto molto.»
«Dove?»
«Nella piscina di Pergine. È vicina ad Albiano.»
«E poi?»
«Corsa, bici, nuoto, snowboard, palestra… Kick-Boxing…»
«Che cosa? Vuoi dire che ogni tanto dai pugni e calci stando attenta a tua volta di non prendere calci e pugni?»
«Esatto.»
«Ossignore… E anche questa è una tradizione di famiglia?»
«Ha ha! No… Ma non so se andrò avanti.»

«Cos'altro hai preso dalla famiglia?»
«Mi piace la fotografia.»
«Fare foto o essere fotografata?»
«Sia fotografare che essere fotografata.»
«Ed è una passione di famiglia? Ah già, che tua madre è bella… he he»
«Sì, mia madre mi ha sempre fotografata e si è fatta fotografare da me. Avevamo i "soggetti" in casa.»
«Tra breve apriremo una pagina dedicata alle fotografie. Ci manderai delle foto tue?»
«Di me o fatte da me?»
«Fatte da te. Penso che adesso faranno la fila per fartele…»
«Vedremo. Solo se ne vale la pena.»
«Cioè?»
«Beh, la moda per esempio. Come ti ho detto, l'ho scoperta da poco e già mi piace molto… Ma deve essere la moda giusta.»

«Che studi hai fatto?»
«Mi sono diplomata all'Istituto Tecnico Commerciale per i servizi turistici. Volevo fare scuola d'arte, ma i miei non erano d'accordo e abbiamo concordato per questa soluzione.»
«Ho letto che ti piace viaggiare. Immagino che la scelta dell'indirizzo turistico trovi in questo la ragione del compromesso.»
«Sì, mi piace molto viaggiare.»
«Quante lingue parli?»
«Tedesco e inglese… Ma forse è meglio dire solo l'inglese…»
«Dove sei stata finora?»
«In Brasile.»
«È un posto dove ci sono molte belle ragazze…» ironizzo.
«Me ne sono accorta…» ironizza anche lei.
«E il prossimo viaggio?»
«Andrò in Tailandia.»
«Oddio, altro posto dove le belle donne non mancano…»
«Ha ha! Allora forse passerò inosservata…»
«Quando ci vai?»
«Non adesso… Mi sono giocata le ferie a Salsomaggiore. Ormai devo aspettare l'anno prossimo.»

«Ti piace leggere?»
«Non lo so. Non trovo il tempo.»
«Ti piace scrivere?»
«Questo lo so già… he he… No.»
L'aveva accompagnata da me il suo ragazzo, che è di Caorle.
«So che ti hanno votato in molti anche da Caorle… - Sorrido. Il ragazzo di Francesca è di quelle parti. - Il tuo moroso è geloso?»
«No no, anzi, mi ha spinto molto ad andare avanti.»
Il suo ragazzo ha 24 anni, è alto e bello.
«Tu sei gelosa?»
«No, neanch'io…»
Ti sposerai presto?»
«Per il momento io e il mio ragazzo stiamo cerchiamo di trovare un modo per stare insieme, dato che viviamo lontani. Lui è, per così dire, stagionale e adesso è quassù con me, ma dobbiamo trovare il modo di farci casa.

«Sei del Sagittario. Ti riconosci nel segno?»
«Non ce ne ho la minima idea. Non seguo né oroscopi né fatucchiere…»
«Beh, anch'io me ne intendo poco, ma prima di incontrarti mi sono copiato alcune cose. - Leggo un bigliettino. - Ecco qua. "Il Sagittario ama avventurarsi in zone inesplorate, sia letteralmente che metaforicamente. Difatti, adora viaggiare ma, al contempo, è attirato da esperienze intellettive poco comuni.»

«Beh, fin qui ci siamo abbastanza…»
«Ama lo studio di qualsiasi tipo di materia, - proseguo - ma non si sottrae all'attività fisica. Può essere considerato, infatti, uno sportivo. Il movimento lo vede assolutamente a proprio agio. Per questa ragione, di solito il suo aspetto appare molto salutare; è generalmente longilineo e appare sempre gradevolmente in forma.»
«Sì sì, vero…»
«Talvolta, - leggo ancora - il suo amore per la scoperta può portarlo molto lontano da casa. Il Sagittario, come tutte le persone sfuggevoli, ha un fascino al quale è difficile opporre resistenza…»
«Eh, magari fosse così…»
«Beh, comunque sia, mi pare che per ora sei già riuscita ad attirare un sacco di consensi in quei pochi secondi che ti sei mostrata in TV.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri e parole

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Parla lo psicoanalista

di Giuseppe Maiolo

Miss Italia 2014

di Sonia Leonardi

Cucina trentina

di Franca Merz

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

La grande Cucina

di Massimiliano Putortì

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco Demozzi