Home | Arte e Cultura | Spettacoli | GiudiJazz - VI Edizione - Musica Jazz nelle Valli Giudicarie

GiudiJazz - VI Edizione - Musica Jazz nelle Valli Giudicarie

Si svolgerà dal 3 al 24 agosto al Grand Hotel di Comano Terme e alla Casa della Cultura di Pinzolo

image

>
Dal 3 al 24 agosto 2020 si terrà la VI edizione di GiudiJazz, stagione di concerti che intende divulgare la musica jazz nel territorio delle Valli Giudicarie, organizzata dall'associazione Ars Modi con la direzione artistica del pianista e compositore trentino Edoardo Bruni.
Quest’anno i concerti saranno cinque, e si terranno presso il Grand Hotel Terme di Comano Terme e presso la Casa della Cultura di Pinzolo.

Saranno presenti gruppi di giovani musicisti italiani che rappresentano diversi aspetti della cultura jazz contemporanea, chi più spinto verso la sperimentazione, come i Terreni Kappa, chi più indirizzato verso il repertorio della canzone italiana e blues, come gli Acusticando, chi verso il tango, come i Tango Project, chi infine verso il repertorio standard, senza dimenticare le composizioni originali, come il Sam Mortellaro Trio.


I concerti, ad ingresso libero, saranno realizzati nel rispetto dei protocolli di sicurezza COVID, con posti limitati.
I concerti di Pinzolo si svolgeranno in due turni, per consentire ad un maggior numero di persone di poter fruire dell'evento, ma è richiesta la prenotazione obbligatoria, da effettuarsi presso la Biblioteca di Pinzolo.

Per i concerti di Comano non è necessario prenotare, ma è prevista la chiusura della sala al raggiungimento della capienza massima consentita.
 

 
Lunedì 3 agosto 2020
Comano Terme, Grand Hotel, ore 21.00
 TERRENI KAPPA QUARTET 
Luca Crispino, chitarra – Francesco Caliari, sax – Fabio Basile, basso – Luca Pighi, batteria
Standard e brani originali
POSTI LIMITATI – Ingresso libero dalle ore 20.30 con protocolli anti-covid, senza prenotazione e fino ad esaurimento posti. Al raggiungimento del limite di posti l'accesso alla sala verrà bloccato.
 
All' ampio panorama della scena jazz italiana più portata all' indagine e all' esplorazione di territori meno frequentati si è aggiunto in questi ultimi anni un quartetto estremamente raffinato. I terreni Kappa si muovono ondeggiando nell' originalità, in territori crepuscolari e atmosfere esotiche particolarmente ammiccanti, imperlate da un sound che emana calore.
Dopo l' album d' esordio «ripples in the Lagoon», recensito ed accolto dalla critica specializzata, edito e distribuito dall' etichetta discografica Zeder Record, il chitarrista Luca Crispino, il sassofonista Francesco Caliari, il bassista Fabio Basile e il batterista Luca Pighi presenteranno la loro nuova avventura discografica, una serie di brani originali inediti in cui il linguaggio jazzistico è al servizio di una serie di temi che pur avendo caratteristiche differenti trovano una loro coerenza grazie ad alcuni caratteri ben precisi di questa formazione. Sottigliezza, misura, elegante nonchalance, cantabilità e un pò di sfuggente mistero.
 

 
Mercoledì 5 agosto 2020
Pinzolo, Casa della Cultura, ore 20.00 e 21.15
 TANGO PROJECT - EL DIA QUE ME QUIERAS 
Mirko Satto, Bandoneon – Matteo Mignolli, flauto – Marco Emmanuele, chitarra
Musiche di Piazzolla, Lacalle, Gardel, Di Sarli, Aieta, Cobian, Laurenz
DOPPIO TURNO CON POSTI LIMITATI – PRENOTAZIONE OBBLIGTORIA
Per la prenotazione contattare la Biblioteca di Pinzolo
MAIL pinzolo@biblio.infotn.it TEL ‭+39 0465 503703‬
Primo turno: ingresso ore 20.00 – concerto ore 20.15
Secondo turno: ingresso ore 21.15 – concerto ore 21.30
 
Il trio Tango Project si forma con il preciso intento di ripercorrere i momenti più significativi della storia del tango attraverso il fascino e la magia dei suoi strumenti più rappresentativi: il bandoneon, il flauto e la chitarra.
Lo studio e la ricerca del trio si muovono sia nella direzione dell’estetica piazzolliana, sia verso gli autori più classici del tango argentino, cercando di dare vita ad una musica passionale ed elaborata allo stesso tempo.
Una rilettura del tango per sfatare i luoghi comuni che vogliono questa musica e questa danza legate ad ambienti e personaggi di malaffare, donne facili e guappi con la rosa in bocca.

Il tango è molto di più! È il risultato di un mondo che cambia e diventa un crogiuolo di memorie, lingue, usanze e ambienti differenti.
Un mosaico di tradizioni provenienti anche da oltreoceano, che generano così un nuovo stato di cultura. È anche un modo di reagire all’esperienza dell’emigrazione e del viaggio compiuta da molti europei, alla fine dell’Ottocento, verso l’Argentina.
L’espressione della profonda inquietudine interiore di chi è stato sradicato dalla propria terra e della propria storia e cerca disperatamente un’identità.
È un modo per celebrare la propria tristezza, per dimenticare ricordando le proprie origini; è il mezzo per appropriarsi di una nuova vita, ricomporla nei vicoli di Buenos Aires, sotto i lampioni, al suono di pochi strumenti e di un ritmo che sprona raddrizzare la schiena, alzare la testa e rinascere.
 

 
Lunedì 10 agosto 2020
Comano Terme, Grand Hotel, ore 21.00
 ACUSTICANDO 
Cristiano Giongo, chitarra – Maura Bruschetti, voce
Musiche di Piovani, Jarreau, Noa, Battisti, Matia Bazar
POSTI LIMITATI – Ingresso libero dalle ore 20.30 con protocolli anti-covid, senza prenotazione e fino ad esaurimento posti. Al raggiungimento del limite di posti l'accesso alla sala verrà bloccato.
 
Repertorio insolito e frizzante quello proposto dal duo Acusticando di Bolzano. Cristiano Giongo e Maura Bruschetti eseguiranno brani di diversi autori, compositori e cantautori della musica italiana e internazionale: da Albinoni a Piovani, da Battisti a Toquinho, dai Matia Bazar a Noa. Il duo si propone di scovare brani noti e meno noti, attuali e non, per rielaborarli in modo semplice e fresco per un duo acustico. Cristiano è chitarrista dei Supper’s Ready, che propongono fedelmente la filosofia e la musica dei Genesis riscontrando grande successo in Italia, Svizzera, Belgio e Inghilterra; è inoltre chitarrista e bassista di diversi gruppi bolzanini. Maura è invece diplomata in violino e viola e fa parte delll'orchestra Haydn dal 1998. Ha inoltre ricoperto il ruolo di prima viola presso Il Regio di Torino, il teatro La Fenice di Venezia e della Fondazione Arena di Verona. Gli Acusticando sono stati invitati come solisti ad esibirsi con l’Orchestra Haydn nel novembre 2007.
 
Domenica 23 agosto 2020
Pinzolo, Casa della Cultura, ore 20.00 e 21.15
DOPPIO TURNO CON POSTI LIMITATI – PRENOTAZIONE OBBLIGTORIA
Per la prenotazione contattare la Biblioteca di Pinzolo
MAIL pinzolo@biblio.infotn.it TEL ‭+39 0465 503703‬
Primo turno: ingresso ore 20.00 – concerto ore 20.15
Secondo turno: ingresso ore 21.15 – concerto ore 21.30

Lunedì 24 agosto 2020
Comano Terme, Grand Hotel, ore 21.00
POSTI LIMITATI – Ingresso libero dalle ore 20.30 con protocolli anti-covid, senza prenotazione e fino ad esaurimento posti. Al raggiungimento del limite di posti l'accesso alla sala verrà bloccato.
 SAM MORTELLARO TRIO  
In collaborazione con il Conservatorio Pedrollo di Vicenza
Sam Mortellaro, pianoforte – Andrea Ruocco, contrabbasso – Alessandro Ruocco, batteria
Standard e brani originali
 
Coltivato sotto il sole europeo e nutrito dal Mar Mediterraneo, il trio di Sam Mortellaro esplora brani originali e gli standard più raffinati attraverso uno dei medium newyorkesi più amati e identificabili: il trio jazz.
Attraverso viaggi ed esposizioni culturali, questo trio modella il proprio suono per consegnare la sua musica ai fruitori più esigenti. Con una forte enfasi sull’estetica delle composizioni, il suono passa da stati d’animo dolci e low-down ad atmosfere giocose e up-tempo, in continua evoluzione fonetica.
Samuel Mortellaro, pianista siciliano laureato in jazz e musica contemporanea presso la New School University di New York City con lode e menzione, ha studiato con i grandi pianisti e maestri del genere, quali Fred Hersch, Vijay Iyer, Marc Copland, Robert Glasper, Pat Metheny, Jimmy Owens e Jeff “Tain” Watts, per nominarne alcuni.
Ha collaborato con artisti rimarcabili, fra i quali Cassandra Wilson, Reggie Workman, Cameron Brown, aprendo concerti per Lee Konitz, Kenny Garrett, Gonzalo Rubalcaba e Bobby McFerrin.
Sam si è esibito in diversi club all’estero e ha partecipato a diverse manifestazioni, tours e eventi internazionali, fra i quali Bern Jazz Festival in Svizzera, Stars of Tomorrow Jazz Festival, Fat Cat e Iridium a New York, Sunside Jazz Club e Baiser Salé a Parigi, Chapiteau Mawsim Concert Series a Rabat, in Marocco, Iseo Jazz e Umbria Jazz a Perugia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni