Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Proseguono gli appuntamenti con le Sentinelle di Pietra

Proseguono gli appuntamenti con le Sentinelle di Pietra

Sabato 1 ottobre la rassegna farà tappa alla Batteria Roncogno con I Teatri Soffiati, mentre domenica 2 al Forte Colle delle Benne ci sarà Matteo Ferrari

image

>
Dopo aver preso il via sabato scorso da Forte Corno in Valdaone, proseguono gli appuntamenti di SENTINELLE DI PIETRA, l’iniziativa promossa dall’Assessorato alla cultura della Provincia autonoma di Trento – Servizio Attività culturali -, dalla Fondazione Museo storico del Trentino, in collaborazione con il Centro Servizi Culturali S. Chiara.
Si tratta di un ricco calendario di appuntamenti formato da ben cinque proposte di spettacoli, a ingresso libero, realizzati da altrettante compagnie e artisti del territorio trentino (I Teatri Soffiati, Miscele d’aria Factory, Matteo Ferrari, Rifiuti Speciali e Il Giardino delle Parole), che da sabato 24 settembre (Forte Corno in Valdaone) a domenica 16 ottobre (Forte Pozzacchio a Trambileno) si alternano lungo i forti del Trentino tra musica, teatro e reading per ogni genere di pubblico.
 
Sabato 1 e domenica 2 ottobre la rassegna prosegue facendo tappa in altri due forti del Trentino: si comincia sabato 1 ottobre dalla Batteria Roncogno (Trento) con I Teatri Soffiati e I Fantasmi del Forte, per spostarsi il giorno successivo, domenica 2 ottobre, a Forte Colle delle Benne di Levico con l’artista trentino Matteo Ferrari ed il suo Maramao, canzoni tra le guerre.
Spettacolo proposto dalla compagnia I Teatri Soffiati, I Fantasmi del Forte sarà protagonista sabato 1 ottobre a Batteria Roncogno (Trento), dalle ore 15 alle ore 17. Con Giacomo Anderle, Alessio Kogoj ed Enrico Tavernini, I Fantasmi del Forte è uno spettacolo di teatro e musica dal vivo in cui si intrecciano storie, memorie e immagini della Grande Guerra all’interno di un continuo gioco interattivo e poetico con gli spettatori. I tre protagonisti, intrappolati nelle maglie del tempo e dei luoghi, porteranno il pubblico alla scoperta di storie lontane cento anni e più.
 
Un mix esplosivo di avventura, comicità, riflessione dove i Forti della Grande Guerra si animeranno nuovamente e inaspettatamente di vita per regalare ancora emozioni, sorprese, ricordi, apparizioni e segreti. I tre protagonisti della pièce, dispersi sulle montagne da decine e decine di anni, vivono nella convinzione che la guerra non sia ancora finita e vagano come fantasmi alla ricerca di un tempo di pace.
Domenica 2 ottobre, invece, al Forte Colle delle Benne di Levico (dalle ore 15 alle ore 17) sarà possibile ascoltare il cantante, attore e artista trentino Matteo Ferrari, impegnato con Maramao, canzoni tra le guerre, un progetto artistico e storico-culturale volto alla riscoperta delle più belle melodie composte in Italia fra le due guerre mondiali. In un clima di conflitti, dittature e censure sono state molte le canzoni scritte con lo scopo di rallegrare, creare un momento di distrazione e far sognare la gente.
 
L'appellativo «canzonette» voleva quasi sminuire il loro valore, declassandole, ingiustamente, rispetto al repertorio del melodramma e della canzone napoletana. In realtà erano brani di grande modernità, poiché esaltavano l’eredità dell’opera italiana e la mescolavano al jazz e allo swing d’oltreoceano, che in quel tempo stavano contaminando con prepotenza l’Europa. Dopo una meticolosa ricerca delle fonti, per valorizzare qualità e sonorità del repertorio Matteo ha scelto un organico cameristico che ricorre all’uso di soli due strumenti: la semplicità di una voce, accompagnata dal pianoforte di Simone Cappello, omaggia gli artisti che hanno fatto la storia della canzone italiana e che hanno affrontato quei tempi difficili cercando il «sole in fronte».
 
Maramao, canzoni tra le guerre è il recente concerto dell’attore e cantante Matteo Ferrari dal quale è stato tratto il suo album d’esordio, Maramao, pubblicato e distribuito in tutto il mondo dalla storica etichetta italiana Bluebelldisc Music, eccetto Stati Uniti e Canada dove l’album è stato distribuito da PS Classics, rinomata etichetta di Broadway nel cui catalogo Matteo figura come unico artista italiano.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande