Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Si è svolto il secondo trofeo Nazionale Cori d’Italia

Si è svolto il secondo trofeo Nazionale Cori d’Italia

«Corocastel» di Conegliano vince il Trofeo dei Cori d’Italia in Val di Ledro

image

>
Nel fine settimana del 23 ottobre si è svolto il 2° Trofeo Nazionale Cori d’Italia Concorso e Festival per Cori Maschili Popolari a Ledro, con la direzione artistica di Enrico Miaroma e la collaborazione organizzativa di Garda Dolomiti Spa, oltre al patrocinio di ANDCI - Associazione Nazionale dei Direttori di Coro Italiani e al sostegno del Comune di Ledro, della Cassa Rurale di Ledro e del Fondo Comune delle Casse Rurali Trentine.
Doveva essere secondo le aspettative certamente ambiziose del direttore artistico Miaroma «il più grande evento per cori maschili italiani del 2022» e in effetti così è stato: 21 cori partecipanti, 6 diverse località della Valle di Ledro coinvolte, 8 appuntamenti concertistici a corredo del concorso, 12 cori ufficialmente in gara rappresentativi di Trentino, Sardegna, Lombardia e Veneto, i1 convegno sui temi caldi della coralità maschile, 5 prestigiosi nomi della coralità italiana e oltralpe coinvolti nella giuria.
 
La giuria ha riconosciuto un livello veramente alto dei cori partecipanti e alla fine ha decretato vincitore il Coro Corocastel di Conegliano (TV), diretto da Giorgio Susana, secondo il Coro El Vajo di Chiampo (VI), diretto da Francesco Grigolo e terzo il Coro Genzianella di Roncogno (TN) diretto da Andrea Fuoli.
Si sono aggiudicati il quarto posto il Coro Voci del Pasubio di Isola Vicentina (VI), diretto da Riccardo Lapo, quinto il Coro Erica di Paitone (BS), diretto da Vincenzo Loda, sesto Coro Col di Lana di Vittorio Veneto (TV), diretto da Sabrina Carraro e settimo il Coro Amici dell’Obante di Valdagno (VI), diretto da Svetlana Skorobogataia Malets. La giuria ha assegnato anche alcuni premi speciali.
 
Miglior Direttore a Francesco Grigolo, direttore emergente a Marco Villa, miglior esecuzione di un brano di autore italiano vivente ancora al Coro El Vajo per il brano «Trittico Vicentino», scritto e commissionato fra l’altro proprio dal coro al maestro Mario Lanaro, premio per il miglior repertorio proposto al Coro Valle del Lambro di Besana di Brianza (MB), diretto da Marco Villa e menzione speciale della giuria «Per le doti espressive e comunicative» alla direttrice del Coro Col di Lana Sabrina Carraro.
Molta è stata anche la soddisfazione di Luca Zendri, assessore del Comune di Ledro e parte attiva nell’organizzazione dell’evento, che a suo dire, ha raggiunto il duplice obiettivo di «delocalizzare», raggiungendo ed unendo nello stesso evento le diverse località della Valle di Ledro, e di «destagionalizzare», proponendo un evento culturale di spessore in un periodo diverso da quello estivo e consentendo anche ai locali di poter partecipare ai vari appuntamenti.
 

 
Nel corso della premiazione erano anche presenti il vice sindaco di Ledro, Claudio Oliari, la Vice presidente di Garda Dolomiti spa Francesca Spagnolli e Marco Baruzzi, presidente della Cassa Rurale di Ledro.
Prezioso è stato anche il contributo di un nutrito staff che ha supportato Miaroma in tutte le fasi dell’evento, sia per la parte di disegno e pianificazione, sia nella realizzazione vera e propria, assicurandone in questo modo la riuscita.
«Il Trofeo nazionale Cori d'Italia è diventato già alla sua seconda edizione l'evento più importante e partecipato per i cori maschili popolari italiani», – queste le parole del direttore artistico Miaroma a conclusione dell’evento.
 
«Grande l'entusiasmo con il quale sono stati accolti i cori, sia nei concerti nei vari paesi della valle per il festival, che in tutte le fasi delle prove di concorso della domenica, fino al momento della proclamazione dei premiati con il teatro di locca gremito di pubblico formato da cantori ed appassionati del canto popolare corale.
«Numerosissime le attestazioni di amicizia, di stima e di gradimento da parte di tutte le persone coinvolte e degli spettatori.
«Questo era proprio l'obiettivo principale dell'evento: dare e ridare slancio ed entusiasmo ad un settore della musica corale che già in sofferenza prima della pandemia, era stato davvero messo in crisi negli ultimi due anni.»
 
«Tutto questo entusiasmo e partecipazione di pubblico che ha sempre riempito teatri e chiese in tutti i concerti mostra come si possa invertire la tendenza creando una situazione favorevole allo scambio di esperienze ed amicizia fra i gruppi corali ed un giudizio sereno ed equilibrato nello stilare la classifica da parte di una giuria estremamente attenta, seria e competente.
«Vivo l'apprezzamento anche da parte dell'amministrazione comunale di Ledro e della cassa Rurale di Ledro, che già si è dichiarata decisamente interessata al sostegno logistico ed economico alla prossima edizione del trofeo nazionale Cori d'Italia che si svolgerà nell'autunno 2024, essendo l'evento sin da subito stato pensato a cadenza biennale.
«Dopo una edizione davvero gloriosa che ridà slancio al settore, diamo sin da ora appuntamento a tutti per la terza edizione del Trofeo».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande