Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Note da Capo Verde e dal mondo nella voce di Elida Almeida

Note da Capo Verde e dal mondo nella voce di Elida Almeida

Venerdì 13 luglio, a Bosco Chiesanuova, il quarto concerto della rassegna «Musica tra Valli e Altipiani» promossa dalla Cassa Rurale Vallagarina

image

>
Batuque, funana, coladera e tabanka: sono i ritmi tipici di Capo Verde nonché la colonna portante della musica di Elida Almeida.
Venerdì 13 luglio, alle ore 21.15 nella piazza della chiesa di Bosco Chiesanuova, le calde atmosfere dell’isola dell’oceano Atlantico si fondono con l’energia delle note latine e con l’anima pop della fresca e potente voce della giovane artista capoverdiana.
L’appuntamento è con il quarto concerto della rassegna itinerante «Musica tra Valli e Altipiani».
Dopo aver fatto tappa tra Ala, Isera e Folgaria raggiunge l’altopiano della Lessinia il viaggio sonoro della manifestazione promossa dalla Cassa Rurale Vallagarina per celebrare i 120 anni di presenza nella provincia trentina e veronese.
 
Nata e cresciuta in un contesto rurale, Elida Almeida ha iniziato a cantare nel coro della chiesa diventando prima presentatrice radiofonica, quindi autrice di canzoni d’amore e di protesta.
La «sconosciuta» cantante ha debuttato ad appena 22 anni con l’album Ora doci Ora margos, il cui singolo Nta Konsigui ha collezionato 2,7 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma YouTube ed è stato scelto come colonna sonora di una nota serie televisiva portoghese.
In soli due anni il nome di Elida Almeida è entrato nelle hit delle classifiche di world music con esibizioni nei più importanti festival e club d’Europa, Africa e Nord America.
Nel 2015 ha vinto il Premio Découvertes RFI; inoltre la prestigiosa rivista di world music Songlines l’ha definita «un nuovo, stupefacente talento».
 
Un successo inatteso proseguito con il singolo Bersu d’Oru che è divenuto canzone-simbolo del movimento di rivendicazione e affermazione dell’identità africana.
Nonostante il temperamento fiero e grintoso unito alla prorompente gioia di vivere che scaturisce dall’ascolto della sua musica, soprattutto nelle ballate nostalgiche venate di pop, i testi dei brani dell’artista capoverdiana sono ricchi di critiche al sistema politico e alle disuguaglianze sociali, quindi affidano al pubblico un vero messaggio di impegno al cambiamento.
La ventiquattrenne Elida Almeida mostra un’impressionate maturità artistica accompagnata da un talento e da una generosità assolutamente fuori dal comune: i suoi concerti sono celebrazioni della vita e della gioia.
Sul palcoscenico di Bosco Chiesanuova è accompagnata dai musicisti capoverdiani Nelida Da Cruz (basso), Diego Neves (tastiere, fisarmonica) e Magik Santiago (batteria, percussioni).
Ingresso libero. In caso di maltempo l’evento si terrà nel Teatro Vittoria, in piazza Marconi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone