Home | Arte e Cultura | Cinema - TV | Due proiezioni per i nuovi film di Aurora Vision

Due proiezioni per i nuovi film di Aurora Vision

Domenica 17 novembre alle 19 al Cinema Modena il premiato «Teras&Dreams», lunedì 18 alle 16 a Palazzo Geremia l’anteprima di «Una facciata Per il teatro sociale»

Due proiezioni per i nuovi film di aurora vision: domenica 17 novembre alle 19 al Cinema Modena il premiato Teras&Dreams, lunedì 18 novembre alle 16 a Palazzo Geremia l’anteprima del cortometraggio «La facciata del Teatro Sociale».

Tears&Dreams  
Domenica 17 novembre alle 19 al Cinema Modena
Il film documentario Tears&Dreams sarà proiettato a Trento domenica 17 novembre alle ore 19, al Cinema Modena.
Nelle scorse settimane, dopo l’uscita internazionale in settembre, il film è stato selezionato in 11 festival internazionali in Russia, Cile, Messico, Stati Uniti, Svezia, India, Spagna.
E proprio in Spagna il 31 ottobre al Festival Indie Doc Pro di Barcellona, ha vinto il premio per Best Director.
 
«Poi uno zio mi ha portata via, in un villaggio lontano, e mi hanno messo il collare… Ero piccolissima. Ora ho 12 anni.»
La storia di chi cerca di asciugare le lacrime di bambine come Stella, per farle di nuovo sognare.
Un viaggio tra i profughi birmani Akha, il traffico dell’oppio, la schiavitù delle bambine nel villaggio delle “donne giraffa”, le vittime di tratta, l’amicizia di un gruppetto di suore con un monaco buddista.
 
Nel Triangolo d’Oro, punto d’incontro tra Laos, Myanmar e Thailandia, famoso alle cronache anche per traffici illeciti, si intrecciano storie di lacrime e sogni.
Gli Akha, i Lahu, i Kajan sono tribù birmane di origine cinese. Perseguitati, spesso in estrema povertà, profughi senza status…
 
Le suore della Provvidenza, tre birmane, una cinese e una brasiliana, in collaborazione con il monaco buddhista Ven. Chaiwat, si impegnano nella via del dialogo e per ridare un sogno alle bambine. Lavorano senza sosta contro la tratta per rendere le ragazze e le bambine libere dalle catene della schiavitù e dalle conseguenze delle droghe...
Ora hanno un sogno: costruire un ristorante, la Locanda della Felicità, per dare un futuro alle ragazze.
 
 Una Facciata Per Il Teatro Sociale Di Trento 
Lunedì 18 novembre alle 16 a Palazzo Geremia con arch. Sergio Giovanazzi
interventi di: Corrado Bungaro, Assessore alla Cultura del Comune di Trento, Arch. Mauro Santuari, Lia G. Beltrami.
Trascorsi duecento anni dall’inaugurazione del Teatro e venti dalla sua riapertura dopo i lavori di recupero, si è pensato di riportare all’attualità i motivi di fondo che hanno presieduto alla elaborazione del progetto e alla sua realizzazione con questo cortometraggio dedicato alla facciata su piazza Battisti.
La facciata è un punto di sintesi di tutto il recupero. Si concentra infatti in questo sottile diaframma, dalla funzione di semplice chiusura, il senso comunicativo più drammatico dell’intero progetto: cioè svelare, come in un palinsesto, la narrazione che si svolge nei chiusi ed invisibili spazi interni.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni