Home | Arte e Cultura | Musei | Click di sera. La fotografia naturalistica al MUSE

Click di sera. La fotografia naturalistica al MUSE

Dal 12 settembre fotografia di paesaggio a tutte le latitudini con Barbara Dall’Angelo

image

>
Il mondo della fotografia naturalistica diventa protagonista al MUSE.
A partire dal 12 settembre, 5 incontri serali «danno la parola» alle spettacolari immagini di natura di altrettanti tra i più apprezzati fotografi naturalisti a livello nazionale.
Attraverso i loro scatti - personalissime interpretazioni delle realtà e degli ambienti esplorati agli angoli più disparati del globo – si snoderà un percorso visuale ed emozionale che toccherà i temi della rappresentazione visiva, dell’esplorazione e della conservazione, in una ricerca continua e sempre nuova di quell’attimo fuggente che è proprio della natura e della fotografia.
 

 
Nel primo appuntamento del ciclo, giovedì 12 settembre alle 20.30, la fotografa Barbara Dall’Angelo ci condurrà in un percorso su scala globale attraverso 100 delle sue fotografie di paesaggio, scattate a tutte le latitudini.
Ingresso libero, prenotazione consigliata tel. 0461 270311. 
 
 
 
Dal collasso degli iceberg nel fiordo di Ilulissat in Groenlandia alle dune rosse del Namib sotto la luna, dall’incontro straordinario tra le fredde acque del Pacifico e la lava incandescente del vulcano Kilauea alle Hawaii al fiume Setsuri avvolto dalle nebbie in Giappone, dai vitrei riflessi di una caverna di ghiaccio in Islanda all’immobilità statuaria dei cipressi calvi millenari nelle paludi del profondo sud della Louisiana, la fotografia di Barbara Dall’Angelo spazia tra le infinite suggestioni cromatiche, di luci e di forme offerte da grandi spazi naturali del nostro pianeta, condensando nella serata il frutto di 10 anni di ricerca fotografica in terre vicine e lontane. 
 

 
Barbara Dall’Angelo, diplomata in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, si dedica dal 2011 alla fotografia naturalistica.
Collabora col portale di National Geographic Italia ed ha ottenuto premi nei più autorevoli concorsi internazionali di fotografia naturalistica. Espone in mostre collettive e personali in tutta Europa.


 
 Appuntamenti successivi 
- 3 ottobre ore 20.30
Il popolo immobile. Le ultime foreste del Mediterraneo, tra fotografia e conservazione, con Roberto Isotti.
- 14 novembre 2109, ore 20.30
Polvere di stelle. L’arte dell’astrofotografia di Luca Fornaciari.
- 21 novembre 2019, ore 20.30
L’occhio del fotografo. Fotografia di viaggio e naturalistica con gli scatti di Marco Urso.
- 19 dicembre 2019, ore 20.30
Una vita selvaggia. Stefano Unterthiner racconta la sua vita da fotografo naturalista.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni