Home | Arte e Cultura | Teatro | Domenica 28 novembre, ore 20.30, al Teatro Sociale di Trento

Domenica 28 novembre, ore 20.30, al Teatro Sociale di Trento

Carlo Massari con Stravinsky, interpreta «Un nuovo rito per la sopravvivenza»

image

>
Creazione per nove danzatrici della Compagnia Opus Ballet di Firenze, il recente Right di Carlo Massari arriva al Teatro Sociale di Trento nell’ambito di InDanza.21 (rassegna del Centro Servizi Culturali S. Chiara curata dal direttore artistico Renato Zanella) domenica 28 novembre alle ore 20.30.
L’evento è realizzato in collaborazione con il Festival Oriente Occidente.
Capitolo conclusivo del macro-progetto triennale dell’artista emiliano intorno al tema della bestialità umana dopo Beast Without Beauty e Les Misérables, Right - vincitore del premio #collaborActions XL 2020 - rielabora in chiave contemporanea le tematiche del «Sacre du printemps» stravinskiano.
Right è una rilettura contemporanea e «senza veli» della Sagra della primavera di Igor Stravinsky, utilizzata integralmente, per nove danzatrici della fiorentina Compagnia Opus Ballet, coproduttore con C&C Company del lavoro.
 
La creazione - che ha debuttato a settembre al Festival Oriente Occidente di Rovereto - trasla l’idea centrale del sacrificio propiziatorio di una vergine del libretto originario stravinskiano del 1913 nel sacrificio di un gruppo di donne di oggi, il cui destino è nelle mani di altri.
Non una vittima, bensì un’intera generazione, chiusa dal coreografo-scenografo in una sorta di stanza da riproduzione per un gioco al massacro che non risparmia niente e nessuno.
 
Carlo Diego Massari, bolognese, classe 1984, fondatore e direttore artistico di C&C Company, è autore deciso a raccontare la società contemporanea con audace concretezza e lettura immaginifica.
La sua cifra stilistica unisce la danza al physical theater, alla parola, all’attenta analisi musicale.
Attratto dai lati oscuri dell’uomo, anche in Right, ultima tappa della trilogia sulla bestialità umana, non fa sconti.
Cruda e violenta, la produzione già nel titolo svela gli intenti e pone interrogativi: il sostantivo inglese rimanda infatti a molteplici significati - dritto, giusto, bene, destra - ma anche, per assonanza di pronuncia, appunto al Rite of spring stravinskiano.
 

 
Si domanda Massari: «Siamo pronti per il sacrificio? Non al nostro! Spetterà sempre a qualcun altro sacrificarsi per il bene del Comunità; forse a una vergine, la più fragile e ingenua… Ma chi si arroga il diritto di scelta? I vecchi, i saggi e gli eletti, ovviamente.
«Ma siamo sicuri che gli anziani abbiano in sé il potere della saggezza assoluta e dell’autorità di decidere cosa è giusto per gli altri e cosa non lo è? Con che diritto?
«Si tratta di giustizia e qualcuno verrà giustiziato, ancora una volta, per onorare gli dei.»
 
 Biglietti e modalità di ingresso  
Biglietti disponibili ad un costo tra i 9 e i 25 euro, acquistabili presso la biglietteria del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19), presso le Casse Rurali e online su www.primiallaprima.it
Si ricorda che per accedere agli eventi del Centro S. Chiara è necessario esibire il Green Pass, come previsto dal Decreto-Legge 23 luglio 2021 n. 105.
In caso di indisponibilità della Certificazione verde oppure a rendere noti i propri dati personali (seppur in possesso di Green Pass), non sarà possibile accedere all’evento.
Per ulteriori informazioni vistare il sito www.centrosantachiara.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni