Home | Arte e Cultura | Teatro | Ritorno in teatro: Ala riapre il Sartori

Ritorno in teatro: Ala riapre il Sartori

Dopo i lavori di ristrutturazione, il teatro riapre e ricominciano gli spettacoli

image

>
Il teatro riapre le porte, si torna in scena.
Dopo i lavori di ristrutturazione e riqualificazione, il teatro Sartori riapre e ricominciano gli spettacoli.
L'appuntamento è per venerdì 6 maggio, giorno in cui l'Associazione teatrale alense avrà l'onore di «inaugurare» il Sartori ristrutturato.
Andrà in scena «Assassinio in casa Wilson», prodotto con tanti ragazzi e ragazze, grazie ad un progetto del piano giovani AMBRA.  
 
Quando il pubblico tornerà in teatro, potrà avere l'impressione che poco sarà cambiato, a parte forse il palco. In realtà i lavori che hanno riguardato il teatro Sartori nell'ultimo anno sono stati molto importanti, e fondamentali, anche se in gran parte non sono visibili al pubblico.
Tutto cominciò nel 2020, quando l'amministrazione decise di verificare – con uno studio tecnico – la statica dell'edificio, soprattutto in caso di terremoto.
Non emersero problemi gravi, tuttavia si decise di fare alcuni interventi per migliorare il comportamento del teatro in caso di sisma. Il problema maggiore era però dato da delle infiltrazioni di acqua sul tetto; inoltre alcuni impianti e macchinari di scena risultavano superati.
Si decise così di rifare la copertura del teatro e rinnovare le strutture di scena.
 
I lavori sono iniziati nella primavera del 2021 e finiti nel febbraio di quest'anno; sono stati eseguiti dalla ditta Effeffe Restauri di Borgo Chiese.
È stato rifatto il manto di copertura, sono state rinforzate le murature con tiranti, cordoli e intonaco armato; il graticcio in legno sopra il palcoscenico è nuovo.
Sono stati adeguati gli impianti di illuminazione di sicurezza e di sala, rifatte le tinteggiature esterne e le lattonerie. Inoltre, due ditte specializzate sono intervenute per adeguare le strutture di scena.
I sistemi delle scenografie, delle quinte, illuminazione, impianto audio sono nuovi, così come il motore del sipario.
Anche il riscaldamento della zona del palcoscenico è nuovo.
 
Tutto pronto perciò per ricominciare ad andare in scena.
È in rampa di lancio una nuova mini-stagione teatrale progettata con il Coordinamento teatrale trentino, in tutto tre spettacoli, per il mese di maggio, ma altri appuntamenti sono in progettazione.
«Assassinio in casa Wilson», di Paolo Corsi e dell'Associazione teatrale alense, andrà in scena il 6 maggio, ingresso gratuito, inizio alle 21.
Sono poi in programma «Sapiens», spettacolo di danza adatto alle famiglie, con Principio Attivo Teatro, venerdì 13 maggio alle 21, e quindi «Io, Steve Jobs» con Corrado D'Elia, venerdì 27 maggio sempre con inizio alle 21.
Per «Sapiens» i biglietti saranno acquistabili in teatro a partire da un'ora prima dell'inizio, per lo spettacolo del 27 maggio prevendita il 6 maggio in teatro e il giorno dell'evento, a partire dalle 19.30 sempre in teatro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande