Home | Arte e Cultura | Teatro | Mori: il teatro si rilancia e triplica gli incassi

Mori: il teatro si rilancia e triplica gli incassi

Gli spettacoli sono stati 13, gli ingressi 2.176 con una presenza media di 167 persone

Numeri in crescita per la vita teatrale moriana: un’attenta gestione e un’oculata scelta degli spettacoli ha portato a triplicare gli introiti, che sono passati dai 3.400 euro della stagione 2017-2018 a 9.142 di quest’anno.
Parlando solo della stagione di prosa, 5 sono stati gli spettacoli (così come l’anno precedente) ma gli ingressi sono passati da 674 a 1.079; gli abbonamenti sono passati da 70 a 84.
Campione di presenze, per quest’anno, «Tecnofilò» con Marco Paolini; vera novità per il teatro di Mori è stato il match di improvvisazione teatrale.
Quattro sono stati gli spettacoli del «Teatro per le scuole», con un totale di 616 ingressi; 4 anche gli spettacoli «A teatro con mamma e papà» per un totale di 481 presenze.
Concludiamo con il dato aggregato: 13 spettacoli totali, 2.176 ingressi con una presenza media di 167 persone.
 
Fin qui l’analisi numerica, passando a un ragionamento su quanto di buono è stato messo in campo, l’assessorato alla cultura sottolinea come da quest’anno siano state apportate importanti migliorie: l’apertura del bar grazie al supporto di una cooperativa di promozione sociale, i lavori di pulizia straordinaria che hanno aumentato la piacevolezza di un luogo già di per sé particolarmente pregevole, un maggior numero di aperture del teatro per eventi promossi da associazioni e gruppi, reso possibile grazie alla riduzione dei costi di gestione.
È da notare che quest’ultimo tipo di spettacoli non è entrato nel conteggio proposto sopra, riferito unicamente alla stagione ufficiale.
 
Incoraggiare una fruizione più frequente di questo luogo di cultura e di aggregazione è uno degli obiettivi che l’assessorato si è posto in questa consigliatura.
Non a caso, nelle prossime settimane la struttura sarà offerta gratuitamente alle scuole, per alcuni saggi degli alunni e per gli spettacoli pensati dai genitori.
Nel dettaglio: il 17 aprile va in scena «La storia semplice e bellissima di Cipì e di tutti gli amici passeri del tetto» con protagonisti 80 alunni delle classi seconde della scuola elementare.
Il 28 maggio «L’Orto Magico» con 80 alunni delle quarte.
Poi gli spettacoli organizzati dai genitori dei ragazzi che frequentano la scuola materna Peratoner e da quelli della scuola di San Giorgio di Rovereto: il 6 aprile ci sarà «Il libro della giungla», il 14 aprile «Missione Alveare».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone