Home | Arte e Cultura | Teatro | Presentata a Tione la Stagione «Giudicarie a Teatro 2019/20»

Presentata a Tione la Stagione «Giudicarie a Teatro 2019/20»

Sono intervenute all’incontro con la stampa l’assessore della Comunità di Valle, Michela Simoni, e la presidente del Coordinamento Teatrale Trentino, Loreta Failoni

Ventinove spettacoli, di cui dodici riservati al pubblico dei ragazzi, in calendario dalla metà di novembre alla fine di marzo in diciotto diversi teatri.
Una stagione teatrale unica e coordinata per l’intero territorio, che la Coumunità delle Giudicarie ha potuto realizzare grazie al supporto professionale del Coordinamento Teatrale Trentino e alla collaborazione di ben diciotto Comuni (Bleggio Superiore, Bondone, Borgo Chiese, Caderzone Terme, Carisolo, Fiavé, Giustino, Massimeno, Pieve di Bono/Prezzo, Pinzolo, Porte di Rendena, S. Lorenzo/Dorsino, Sella Giudicarie, Spiazzo, Storo, Tione, Tre Ville e Valdaone) e al sostegno finanziario garantito della Provincia autonoma di Trento e dai BIM del Sarca e del Chiese.
Il ricco cartellone degli spettacoli è stato illustrato a Tione nel corso di una Conferenza Stampa dall’assessore della Comunità di Valle Michela Simoni e dalla presidente del Coordinamento Teatrale Trentino, Loreta Failoni.
 
«La formula della rassegna – ha spiegato l’assessore della Comunità di Valle, Michela Simoni – con spettacoli diffusi su tutto il territorio, oltre a qualificare la proposta culturale nelle nostre valli, ha il vantaggio di favorire l’accessibilità dell’offerta per tutta la popolazione. Sulla scorta del successo delle due precedenti edizioni, si è confermato il numero dei Comuni che hanno scelto di sostenere e promuovere l’iniziativa nella prospettiva di dare continuità ad una proposta teatrale strutturata e di qualità che, solo nel tempo, può costruire un pubblico sempre più ampio e “affezionato”. Era doveroso che le istituzioni giudicariesi cercassero di arricchire di contenuto e significato la proposta culturale locale, offrendo a tutta la popolazione, compresi i più piccoli, la possibilità di sperimentare e condividere le emozioni e la suggestione che l’esperienza teatrale può dare a ognuno di noi.»
 
Soddisfazione per la consapevolezza dimostrata dalla Amministrazioni comunali di compartecipare ad un progetto di notevole valenza culturale è stata espressa da Loreta Failoni, presidente del Coordinamento Teatrale Trentino, che ha ricordato come il teatro sia «intrattenimento e divertimento, ma anche impegno: riveste quindi una funzione importante dal punto di vista educativo e didattico. In quanto alla rassegna 2019/2020 proposta con il Coordinamento dalla Comunità delle Giudicarie, il cartellone presenta spettacoli di spessore e di alta qualità e permette anche a chi abita nelle valli di assistere a rappresentazioni con artisti validi e affermati. È quindi importante che il pubblico frequenti le nostre sale teatrali, anche perché – ha concluso Failoni – il teatro è l’unica cosa che non è replicata su You Tube.»
 
Gli spettacoli in cartellone appaiono assai vari sia nei linguaggi che nei contenuti e spaziano dal teatro di narrazione, alla piece comica, ai classici, senza dimenticare le tematiche di impegno sociale.
Fra gli attori in scena nei prossimi mesi nei teatri delle Giudicarie troviamo Natalino Balasso, Chiara Mascalzoni, Mario Cagol, Mascia Musy, Ferruccio Filippazzi, Rita Pelusio, Arianna Scommegna, Corrado Accordino, Paolo Triestino, Nicola Pistoia Alberto Giusta e Oscar De Summa, con regie firmate da Serena Sinigaglia, Emanuela Giordano, Gabriele Vacis, Titino Carrara, Marco Cavallaro.
Fra gli autori in scena, oltre ai «classicissimi» Goldoni, Pirandello e Moliere, anche Pino Loperfido, Fausto Paravidino, Sam Holcroft, William Gibson e Francis Veber.
 
Il primo appuntamento con la Stagione «Giudicarie a Teatro» è fissato per sabato 16 novembre a Storo con «Sic transit gloria mundi – E se il prossimo papa fosse donna?», un testo drammaturgico di Alberto Rizzi interpretato da Chiara Mascalzoni.
Le recite del Teatro Ragazzi inizieranno invece domenica 24 novembre a Tione con «I mostri famosi», uno spettacolo di e con Pino Costalunga con musiche e canzoni eseguite dal vivo da Leonardo Frattini.
È previsto un abbonamento libero a 4 spettacoli sia per la Stagione di Prosa (ingresso unico € 30,00) che per quella di Teatro Ragazzi (ingresso unico € 15,00).
 
Il costo del singolo biglietto per la Prosa è stato fissato in 10 euro (ridotto 8 euro); 5 euro sono previsti invece per l’accesso agli spettacoli riservati al pubblico dei ragazzi.
Gli abbonamenti potranno essere sottoscritti presso gli sportelli delle Casse Rurali del Trentino fino al 28 febbraio 2020.
Agli abbonati sono inoltre riservati la riduzione per assistere a tutti gli spettacoli proposti nelle altre piazze del Coordinamento Teatrale Trentino e l’ingresso a prezzo ridotto a tutti gli spettacoli programmati a Bolzano dal Teatro Stabile.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni