Home | Arte e Cultura | Teatro | «7 Minuti», di Stefano Massini, domenica 2 febbraio, ore 16

«7 Minuti», di Stefano Massini, domenica 2 febbraio, ore 16

La Co.F.As. mette in Vetrina al S. Marco di Trento la nuova rappresentazione del «T.I.M. - Teatro Instabile di Meano»

image

>
La Compagnia «T.I.M. - Teatro Instabile di Meano» sarà la protagonista domenica 2 febbraio al Teatro San Marco di Trento del quarto spettacolo in calendario per l’edizione 2020 de La Vetrina del Teatro Co.F.As., primo atto della 24ª edizione dell’annuale rassegna amatoriale Palcoscenico Trentino.
Dopo aver aperto il cartellone con alcune commedie all’insegna della comicità, la Co.F.As. intende proporre ora al proprio pubblico uno spettacolo intenso e commovente, destinato a far riflettere e, forse, anche a far un po’ arrabbiare.
Un testo di grande attualità scritto da Stefano Massini, uno degli autori teatrali contemporanei più apprezzati.
Conosciuto dal grande pubblico anche per le apparizioni televisive su La7, Massini è stato ospite dell’edizione 2019 del Festival dello Sport di Trento dove ha presentato assieme a Carolina Morace il suo libro Ladies Football Club.
 
«7 Minuti» ha debuttato nel 2014 per la regia di Alessandro Gassman, con protagoniste undici attrici fra cui Ottavia Piccolo.
Il testo nel 2016 è diventato anche un film diretto da Michele Placido e quest’anno sarà prodotto e messo in scena dalla Comédie-Française.
Siamo in una fabbrica tessile in difficoltà, in procinto di essere venduta a nuovi soci stranieri.
Da un lato, duecento donne, operaie e impiegate, che da un momento all’altro rischiano di perdere il lavoro.
Dall’altro la proposta dell’Azienda per evitare la chiusura definitiva. Nel mezzo, il Consiglio di Fabbrica: sette operaie e due impiegate che sono chiamate a dare una risposta.
Un’ora o poco più per decidere se dire «si» o «no».
 
Una storia ispirata ad un fatto di cronaca realmente accaduto in Francia, che parla di donne, di dignità del lavoro, di diritti acquisiti e dell’importanza di non perderli.
Una storia sulle paure per il futuro nostro e dei nostri figli, sulla rabbia che certe situazioni di precarietà possono scatenare e sulle angosce che il mondo del lavoro vive purtroppo anche in questo momento.
In scena, per la regia di Sergio Bortolotti, un cast completamente femminile formato da Chiara Santuari, Grazia Bridi, Anna Brugnara, Elena Bertini, Irene Rella, Anna Tomasi, Alice Dalmonech, Giada Saltori e Barbara Zamboni.
 
Domenica 2 febbraio il sipario del Teatro San Marco di Trento si alzerà su «7 Minuti» alle ore 16.00.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni