Home | Arte e Cultura | Vita e Società | Come capire se piaci ad una ragazza?

Come capire se piaci ad una ragazza?

Vediamo alcuni consigli per capirlo attraverso dei semplici test

image

>
Ti guarda spesso, ti sorride, le trema la voce quando parla con te, ti cerca spesso, vuole avere il tuo contatto e la tua vicinanza: come capire se piaci ad una ragazza, in questo caso?
Facilissimo: questi sono tutti segnali di chiaro interesse e non sarà affatto difficile tradurli in significato; se, però, i suoi comportamenti sono meno evidenti, se la ragazza in questione è timida, se la situazione appare un po’ differente, potrebbe essere un po’ più complicato riuscire a capire se le piaci davvero.
Vediamo alcuni consigli su come capire se piaci ad una ragazza timida, o che non conosci, e come farlo attraverso dei semplici test.
 
Una ragazza è sicuramente, in genere, più scaltra di un ragazzo: in lei è molto più difficile saper interpretare quei comportamenti che potrebbero far capire che c’è un interesse in atto, perché se una ragazza non vuole scoprire le sue carte, non lo farà!
Eppure, esistono diverse strategie piuttosto sottili per capire se le piaci, anche se è furba, o se, al contrario, è molto timida. Ecco alcuni consigli utili (ti consigliamo anche la lettura di questo interessante articolo).
 
Come capire se piaci ad una ragazza timida: ecco come puoi fare!
Questo sembra il caso più difficile ma in realtà è molto più semplice di quello che pensi. Perché in effetti, una ragazza timida difficilmente riuscirà a nascondere le sue emozioni e, a differenza di una ragazza scaltra o furba, estroversa o solare, non sarà così in grado di tenere a bada la voce che le trema quando si rivolge a te, le gote che arrossiscono quando  ti guarda o l’incapacità di sostenere il tuo sguardo.
 
Questi, infatti, sono tutti segnali evidenti che tu le piaci: sta a te, quindi, saper identificare questi comportamenti e proporti a lei. 
Ricorda, però, che in questo caso dovrai essere più dolce possibile perché se mostrerai il tuo lato estremamente socievole e scherzoso, potresti correre il rischio di spaventarla o di intimidirla ancora di più.
 
Come capire se piaci ad una ragazza che non conosci: i consigli utili
In questo caso, capire se piaci ad una ragazza che non conosci non è affatto così difficile come potrebbe sembrare.
Se è vero, da un lato, che in effetti non hai alcun elemento che possa dirti se le piaci oppure no, è anche vero che questa tabula rasa potrebbe rivelarsi utile: perché così potrai tranquillamente studiare i suoi comportamenti, senza essere condizionato da ciò che conosci di lei, semplicemente perché di lei non conosci proprio nulla.
 
Come capire se piaci ad una ragazza di cui, quindi, non conosci assolutamente nulla? Questo è molto più semplice di quanto tu possa credere! Infatti, in genere una ragazza che ha solo pochi elementi per creare l’attrazione nel maschio, cerca in tutti i modo di sfruttare questi pochi elementi, che sono: gli sguardi, le attrazioni fisiche ed i contatti, le parole, ed il tono in cui esse vengono espresse, e chiaramente anche le movenze e le gestualità.
Un metodo infallibile per capire se piaci ad una ragazza che non conosci è quello di osservarla: se ti guarda insistentemente, se nel farlo si accarezza i capelli, se cerca in ogni modo di starti vicino, allora sta mandando dei segnali infallibili del suo interesse verso di te!
 
Come capire se piaci ad una ragazza, test: quali sono i test infallibili?
Uno dei test infallibili su come capire se piaci ad una ragazza è quello di invitarla ad uscire: ovviamente, questo test può apparire troppo imbarazzante, per lei, perché sarebbe eccessivo invitare una ragazza a cena se non si attraversano prima delle tappe importanti.
Per questi motivi, è bene quindi andarci piano ma agire in maniera furba: osserva i suoi comportamenti quando parli con altre ragazze mostrandoti disinteressato a lei. Se noterai un certo nervosismo, allora potrebbe essere che il suo interesse sia elevato verso di te e che lei sia gelosa.
Qualche altro esempio? Cerca una scusa per starle vicino e riduci la «distanza di sicurezza»: se diventa agitata e nervosa, se arrossisce e balbetta, potrebbero essere dei segnali infallibili di interesse!
 
V.W.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni