Home | Eventi | Oggi è la Festa della Donna – Di Francesca Gerosa

Oggi è la Festa della Donna – Di Francesca Gerosa

«Dove vogliamo andare noi donne, dove vogliamo arrivare e in che modo?»

Oggi è l'8 marzo, festa della donna.
Ogni anno, questo stesso giorno, mi ritrovo a domandarmi cosa dobbiamo festeggiare.
In fondo siamo donne 365 giorni all'anno, non trovate?
Ho deciso allora di smettere di pormi questa domanda, alla quale ho rinunciato a trovare un'adeguata risposta, e ho deciso di pormene una nuova: «Dove vogliamo andare noi donne, dove vogliamo arrivare e in che modo?»

Credo sia giunto il momento di affrontare la realtà, una volta per tutte.
Donne, dobbiamo responsabilizzarci per diventare veramente artefici del nostro futuro.
Dobbiamo gettare via tutti gli alibi dietro i quali ci siamo nascoste per troppi anni: gli uomini non sono causa di ogni nostro male, dobbiamo smetterla di recriminare, a torto o a ragione non importa, e dobbiamo cominciare a lavorare in un modo nuovo, concreto, ricominciando da noi.

Dobbiamo porci degli obiettivi chiari e capire come raggiungerli, e per farlo dobbiamo passare da un cambiamento culturale che deve per forza di cose passare da noi donne.
La vera sfida sarà riuscire a convincere noi stesse che valiamo, non perché siamo come gli uomini, ma proprio in virtù delle differenze che da questi ci separano.
Dobbiamo fare rete, ogni giorno, costruendo passo dopo passo il cambiamento che vogliamo.
Come prime attrici, non più come spettatrici, noi tutte.

Dobbiamo iniziare a lavorare bene insieme e a sostenerci non solo con le parole ma con fatti e risultati: solo così diventeremo tanto sicure di noi stesse da arrivare dove vorremo senza necessità di leggi calate dall'alto che nulla hanno a che vedere con il nostro modo di essere, battagliero e orgoglioso.
Noi amiamo le sfide, ammettiamolo, non le strade spianate che tolgono sapore alla vita.

La strada sarà faticosa, perché negarlo, ma noi donne siamo brave a superare le difficoltà.
Lo facciamo tutti i giorni, nel nostro piccolo, ognuna di noi nella propria famiglia, sul lavoro, in politica. Siamo bravine devo dire. Immaginatevi allora cosa potremmo fare tutte assieme: dobbiamo solo imparare a sostenerci, ad aiutarci, a stimarci reciprocamente.

Siamo donne impegnate, incasinate, ci definiscono multitasking.
Siamo mamme, lavoratrici, donne in carriera. Noi donne siamo fragili, ma al tempo stesso grintose e caparbie.
Siamo sempre sull'orlo di una crisi di nervi, spesso sul punto di mollare tutto, ma così testarde da non farlo mai.

Siamo diverse, ma una cosa vale su tutte e vale più di tutto, più di una poltrona o di una strada in discesa: siamo donne.
Orgogliosamente donne. Impariamo a fare di questo il nostro cavallo di battaglia.

Francesca Gerosa

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni