Home | Eventi | Sulle orme di Alcide de Gasperi, «un uomo venuto dal futuro»

Sulle orme di Alcide de Gasperi, «un uomo venuto dal futuro»

A Pieve Tesino più di 150 bambini del Tesino e della Valsugana si sono ritrovati per festeggiare insieme l'Europa

image

Si è svolta questa mattina a Pieve Tesino la «Festa d'Europa 2011», appuntamento ormai consolidato che ogni anno, il 9 maggio, ricorda la dichiarazione Schuman, momento storico cruciale che ha posto le basi per il processo di integrazione europea.
La Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, per valorizzare questa giornata e rendere più accessibili la storia dell'Unione Europea e delle istituzioni che ne fanno parte, ha organizzato un momento dedicato a questi temi che ha avuto come protagonisti 150 bambini e ragazzi in rappresentanza delle scuole elementari e medie del Tesino e della Valsugana.

La mattinata si è sviluppata attorno al motto dell'edizione di quest'anno, «Festa d'Europa 2011 - Sulle orme di Alcide De Gasperi, un uomo venuto dal futuro».
La sede dell'Università della Tuscia ha accolto la prima parte dell'evento. Per l'occasione i bambini delle scuole elementari di Pieve Tesino e Samone, supportati dalle loro insegnanti, hanno eseguito dei canti che hanno evocato i temi cardine dell'unità nella diversità, testimoniando con la loro presenza lo spirito più vero e autentico della costruzione della nuova Europa.
Insieme a loro, hanno condiviso la festa 15 bambini bielorussi che in questo periodo stanno svolgendo un soggiorno terapeutico presso le famiglie del Tesino e i ragazzi delle medie di Borgo Valsugana che hanno avuto invece la possibilità di visitare l'Arboreto del Tesino, guidati da Walter Zotta, guida della rete trentina di educazione ambientale.

La seconda parte della giornata si è svolta proprio all'Arboerto, area naturale di grande suggestione a due passi da Pieve Tesino che quest'anno si arricchirà di un altro notevole punto d'attrazione: il Giardino d'Europa Alcide De Gasperi.
L'opera, un emiciclo fiorito simbolo dell'unità dei popoli, si affiancherà ai già esistenti giardini della tedesca Adenauer Haus e delle francesi Maison Monnet e Maison Schuman, che, insieme al Museo Casa De Gasperi di Pieve Tesino, formano la rete delle Case dei Padri fondatori d'Europa.

Nell'ambito della Festa dedicata all'Europa è sembrato importante svelare in anteprima agli occhi dei bambini questo progetto, che verrà inaugurato ufficialmente il 18 agosto, giorno della Lectio Magistralis degasperiana.
La giornata, che si è conclusa con la distribuzione di alcuni piccoli doni ai bambini da parte della Fondazione De Gasperi, ha fatto quindi da test per il nuovo spazio che, dall'estate, offrirà una gamma diversificata di scelte: infatti il territorio in cui il giardino è inserito (Arboreto del Tesino) potrà diventare, a seconda dei momenti e delle esigenze, teatro, parco tematico, scuola, insomma vero e proprio laboratorio di eventi formativi.

La Festa d'Europa è un momento che, come nello spirito della lezione di Alcide De Gasperi, vuole sottolineare la partecipazione sul territorio e dal territorio, a cominciare dal Tesino e dalla Bassa Valsugana e dalle altre valli trentine.
A testimoniare quest'unità di intenti hanno partecipato all'evento, culminato in un momento ufficiale con le autorità alle 11, Beppe Zorzi, direttore della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi, Carlo Pezzato del Servizio conservazione della natura e valorizzazione ambientale della Provincia, insieme al suo gruppo di lavoro, Sandro Dandrea, presidente della Comunità Valsugana e Tesino, Livio Gecele, sindaco di Pieve Tesino (insieme ai rappresentanti dei Comuni di Castello Tesino, Cinte e Bieno), Ruggero Felicetti, coordinatore della conferenza dei sindaci della Bassa Valsugana e i dirigenti scolastici dell'istituto comprensivo di Strigno, Romano Nesler.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni