Home | Eventi | Aperto ufficialmente a Riva il «festival della Famiglia»

Aperto ufficialmente a Riva il «festival della Famiglia»

Oggi il cortile della Rocca di Riva del Garda ha accolto la cerimonia di inaugurazione allietata dal coro voci bianche «Garda Trentino»

Si è aperto poco fa, con le voci bianche del coro «Garda Trentino», il Festival della Famiglia, sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica, che si terrà a Riva del Garda fino a sabato.
Una trentina di ragazzi e ragazze fra i 9 e i 20 anni, della scuola musicale Alto Garda, diretti dal maestro Enrico Miaroma hanno cantato a cappella, senza accompagnamento musicale, due lodi sacre medievali nella suggestiva cornice del cortile interno della Rocca.
Quindi i discorsi ufficiali.
 
L'assessore alla salute e politiche sociali, Ugo Rossi, ha messo in evidenza la vocazione sperimentale del Trentino.
«La famiglia è una società in miniatura e noi in Trentino stiamo davvero cercando di crederci alla famiglia.»
Il ministro per la Cooperazione Internazionale e l'integrazione, Andrea Riccardi, ha elogiato la Provincia autonoma di Trento per aver realizzato «una connessione profonda fra la realtà locale, i comuni, la storia di questo territorio e lo Stato».
 
Il Festival, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le politiche alla famiglia e dalla Provincia autonoma di Trento, con la collaborazione del Comune di Riva del Garda, propone tre giorni di confronto sulla famiglia contemporaneo e sul suo ruolo nella società e nell'economia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni