Home | Eventi | Il ministro Riccardi: «La famiglia è una grande risorsa»

Il ministro Riccardi: «La famiglia è una grande risorsa»

Alla cerimonia conclusiva del Festival della Famiglia il contributo del ministro per la Cooperazione Internazionale e l'integrazione

image

Il ministro per la Cooperazione Internazionale e l'integrazione Andrea Riccardi, nell'esprimere soddisfazione per come è andato il Festival della Famiglia, organizzato assieme dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Provincia autonoma di Trento, e nel ringraziare tutti coloro che vi hanno contribuito, ha commentato così.
«Sono convinto che la sintesi di questi giorni rifluirà nelle scelte concrete degli attori delle politiche familiari.»
 
«La crisi di questo durissimo 2012 morde in modo amaro i bilancio delle famiglie più di prima – ha proseguito il ministro Riccardi, – ma i prodromi vi sono da tempo, vengono dalla propensione dei governi a risolvere i problemi a scapito delle generazioni future.
«Il Paese è fragile, vi è un basso livello di natalità, i giovani restano in famiglia e vi è l'incultura dell'evasione fiscale, pagata dai più deboli. La famiglia non è stata messa a tema nei programma politici per decenni.
«Tuttavia ultimamente è cresciuta la considerazione della famiglia, anche se pesano questioni di carattere economico.»
 
Questo governo vuole porre le basi per la ricostruzione dell'Italia.
«Con le famiglie – ha commentato il ministro Riccardi – si può ricostruire l'Italia, la famiglia è una grande risorsa, ma è in crisi e non solo per la congiuntura economica, quanto anche per quella culturale. Credo che la famiglia in Italia possa dare una carica di moralità al nostro Paese.»
 
Il ministro ha quindi citato la collaborazione con la Provincia autonoma di Trento in tema di Family Audit, concludendo.
«C'è bisogno di una grande alleanza per la famiglia, di alleanze locali con i distretti famiglia, di alleanze capaci di creare interazioni fra istituzioni e associazioni per la famiglia. La famiglia è il luogo della solidarietà, in una società dove tutto si compra la famiglia è la patria del gratuito. Da Riva del Garda deve ripartire una grande alleanza per la famiglia, per interagire con le istituzioni e la società.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni