Home | Eventi | Domani si affronta un aspetto controverso: La religiosità dei Daci

Domani si affronta un aspetto controverso: La religiosità dei Daci

Il convegno prenderà il via a Trento giovedì 6 giugno, presso la Sala della Fondazione Caritro di via Calepina

I Daci, antico popolo stanziato nel territorio dell’attuale Romania e dalla cui fusione con i coloni romani nel II sec. d.C. si formò il popolo romeno, continuano ad affascinare studiosi e curiosi sia per il loro noto carattere indomito (diedero infatti filo da torcere ai Romani per la loro tenacia nel resistere agli invasori), sia per il livello di civiltà che raggiunsero, sia per le particolari forme di religiosità che coltivarono.
Per tre giorni dal 6 all’ 8 giugno arriveranno a Trento diversi studiosi, italiani e di altri Paesi europei (Romania, Moldavia, Austria, Germania, Francia), che hanno dato la propria disponibilità ad intervenire in un convegno che si annuncia di particolare interesse e che – nelle intenzioni degli organizzatori – vuol essere aperto non solo a un ristretto numero di specialisti ma pure a un largo pubblico di potenziali interessati.
 
Tra gli esperti ci saranno anche: Luciano Canfora (Bari) Aldo Corcella, Franco Ferrari (Salerno), Claudio Bevegni (Genova), Alessandro Cavagna (Milano), Ivan Sodini (Trento), Gelu Florea (Cluj-Napoca, Romania), Răzvan Mateescu (Cluj-Napoca), Sorin Nemeti (Cluj-Napoca), Sorin Bulzan (Oràdea, Romania), Mag¬dalena Indrieş (Oràdea), Dan Dana (ANHIMA, Parigi), Markus Zimmermann (Bamberg), Matteo Taufer (Trento), Bernhard Zimmermann (Freiburg im Breisgau, portavoce nazionale del Deutscher Altphilologenverband), Wolfgang Kofler (Innsbruck), Octavian Munteanu (Chişinău, Repubblica Moldova).
A integrazione e maggiore illustrazione dell’iniziativa convegnistica sarà proposta – nell’area stessa in cui avrà luogo il convegno – una mostra fotografica sui tesori d’argento dei Daci a cura del Museo storico-etno¬grafico «Țării Crișurilor» di Oràdea (Romania). La mostra sarà inaugurata dallo stesso direttore del Museo «Țării Crișurilor», prof. Aurel Chiriac.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni