Home | Eventi | Feste Vigiliane | Rieccoci alle Feste Vigiliane, più belle e ricche che mai

Rieccoci alle Feste Vigiliane, più belle e ricche che mai

La crisi (per fortuna) non ha fermato le feste più gaudenti del Trentino

image

A Key West, isola più meridionale della Florida, il capodanno si festeggia in strada, sulla Duval Street. Si cammina con le altre 10.000 persone in una lunga strada dove i negozi e i bar hanno tolto le vetrine per unirsi alla gente che festeggia.
L'anno scorso è successa la stessa cosa nella città di Trento grazie proprio alle Feste Vigiliane, che la gente ha cominciato a vivere nel modo giusto: la città è dei cittadini.

Per questo, nonostante un budget diminuito di 40.000 euro, le Feste Vigiliane 2011 tornano, più povere di quattrini ma più ricche di buona volontà, decise a non perdere il vantaggio preso in questi 27 anni.

Stamattina la 28esima edizione è stata presentata ufficialmente dal presidente Guido Malossini, dal sindaco Alessandro Andreatta, dagli assessori provinciali Tiziano Mellarini, Franco Panizza, Ugo Rossi e dal presidente del Centro S. Chiara Ivo Gabrielli, per la regia di Fabio Lucchi.
Li vediamo tutti nelle foto.
(Nella foto in basso vediamo invece due vigili del coro dei Vigili Urbani del Comune di Trento.)

L'organizzazione propone quest'anno due fine settimana (dal 16 al 19 e dal 24 al 26 giugno) in una kermesse di sette giorni ricca di spettacoli musicali e teatrali, disfide in costume, eventi espositivi, golose proposte per il palato.

Per l'allestimento della manifestazione, l'Amministrazione comunale di Trento - che da sempre promuove l'iniziativa - ha confermato il rapporto diretto con il Centro Servizi Culturali Santa Chiara che, dopo averne concordato il programma, ha trovato anche quest'anno la disponibilità del collaudato Comitato presieduto da Guido Malossini di assumersi gli oneri organizzativi.

La contrazione delle disponibilità finanziarie che, in questo periodo di crisi, ha messo a dura prova gli organizzatori di molte iniziative nel campo della cultura e dello spettacolo, non ha certo intaccato lo spirito che da sempre caratterizza questa festa popolare.
Anche se con sacrifico e l'aiuto di molti sponsor che hanno sempre creduto nella manifestazione, la città potrà offrire un'atmosfera genuina e gioiosa, la magia di una serata di musica o di teatro, il piacere della buona tavola, l'emozione di un salto a ritroso nel tempo per rivivere storie e tradizioni antiche.

Il programma, che sarà anticipato, nella giornata di sabato 11, dall'ormai tradizionale Cena Benedettina sul Doss Trento alla quale lo scorso anno hanno partecipato circa 2.000 conviviali, prenderà ufficialmente il via giovedì 16 giugno con l'alzabandiera, il corteo inaugurale e l'apertura degli stand gastronomici.
E già la prima sera, sul grande palcoscenico allestito in piazza Fiera, andrà in scena uno degli eventi spettacolari più attesi, il Tribunale di Penitenza, con la formula 4x4 dove la comicità viaggerà dunque a trazione integrale grazie alla contemporanea presenza in palcoscenico di Andrea Castelli, Loredana Cont, Lucio Gardin e SuperMario Cagol.

Il Palio dell'Oca si disputerà in giornata feriale, venerdì 17 giugno.
Quella che lo scorso anno era stata una decisione dovuta al maltempo è stata invece quest'anno una scelta ponderata.
Lo straordinario successo di pubblico che la gara delle zattere sul fiume ha avuto nella sua inedita collocazione ha convinto, infatti, gli organizzatori a ripetere l'esperimento.
A seguire La Tonca affidata quest'anno alla vis comica di Lucio Gardin e di SuperMario.

La seconda trance delle Feste sarà in programma invece da venerdì 24 a domenica 26 giugno (giorno di San Vigilio) e sarà caratterizzata dal Corteo storico, dalla disfida dei Ciusi e Gobj e dallo spettacolo pirotecnico che quest'anno sarà però anticipato alla sera del 25 giugno.
E saranno proprio i fuochi artificiali a dare l'avvio alla lunga kermesse della Magica Notte che animerà le strade del centro storico cittadino fino all'alba della domenica. Quella di cui abbiamo parlato in apertura, perché segna il radicamento che le Feste hanno fatto negli abitanti della città.



Accanto agli appuntamenti della tradizione e a un ricco programma di eventi culturali e spettacoli, le Feste non mancheranno di proporre la consueta animazione del centro storico cittadino con la rassegna Pittori in strada, Concorso di scultura del legno, La Corte dei Bambini e il Giardino delle meraviglie, il Borgo di San Vigilio, lo Spazio al gusto, il Mercato del contadino e numerose altre proposte espositive.

Naturalmente Guido Malossini, come è sua abitudine, non poteva non inventarsi qualcosa di nuovo e la sua mente fervida ha dato diversi frutti.
In primo luogo la Lanterna di San Vigilio che verrà ufficialmente presentata nell'incontro con l'Amministrazione comunale di Bolzano mercoledì 15 giugno e quindi esposta per tutta la manifestazione alla devozione dei fedeli.

Seguendo il calendario abbiamo Il Palio dell'Oca che quest'anno vedrà la partenza a coppie per rendere la gara tra i 58 equipaggi ancora più competitiva.
Particolare spazio verrà destinato ai bambini per tutte le giornate che oltre a piazza Battisti avranno a disposizione anche il Parco Vescovile, in via San Giovanni Bosco, dietro al palazzo.

Piazza Duomo alle 21 di venerdì 17 offrirà lo spettacolo della corsa dei Congiai con un carro allegorico della Festa dell'uva.
La gara consiste nel trasportare più acqua possibile (rappresentazione dell'uva), con el congial da un capo all'altro della piazza nel minor tempo.
Troppo bella piazza Duomo per non approfittarne dando spazio, sabato 18, agli appassionati della scacchiera.

Alle 17 torneo semilampo riservato a un numero massimo di 40 giocatori; alle 21 Scacco matto alla fibrosi cistica.
Si tratta di una partita con pedine viventi in costumi d'epoca rappresentata dal Gruppo Mar.vi di Cittadella ed ha lo scopo di sensibilizzare nei confronti di questa malattia.
Infine la Magica notte è stata anticipata a sabato 25 e la partenza per tirare sino all'alba sarà dato dallo spettacolo pirotecnico.

Oltre le Feste Vigiliane, a cura di Next Zone, è l'animazione prevista in piazza Dante nei giorni 17, 18, 19, 24 e 25 giugno.
Intrattenimenti, dj set e live music animeranno questo spazio di divertimento puro, dove ci si potrà svagare con il karaoke, giocare a calcio nella Soccer Cage o partecipare al torneo di Green Volley, intrattenendosi con importanti ospiti del panorama sportivo italiano.
Due anni fa si tentò per la prima volta di animare questa piazza che è il biglietto da visita della città per chi arriva con i mezzi pubblici.
Ora si è profuso un ulteriore impegno per renderla sempre più fruibile da parte della cittadinanza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni