Home | Archivio | Natale | Natale 2014 | Il Mercato del diavolo e la scala delle fiabe in Austria

Il Mercato del diavolo e la scala delle fiabe in Austria

Nel cuore delle Alpi tirolesi, a pochi km dal confine del Brennero, un itinerario dell’Avvento tra i mercatini della regione di Hall Wattens

image

>
Dieci piccoli paesi incastonati nel cuore delle Alpi tirolesi.
La regione di Hall Wattens si prepara per la festa più attesa, il Natale.
Le finestre delle case sono finemente decorate, le strade si riempiono di luci e la musica natalizia riecheggia nelle piazze.
Il profumo dei dolci dell’Avvento pervade le città che si riempiono di bancarelle per i tradizionali mercatini di Natale e invitano a conoscerli in un tour che porta a scoprire una delle tradizioni più sentite e vive del Tirolo. 


 
 Il magico Natale di Hall
Un Natale di luce e di musica.
Hall in Tirol è una delle più belle cittadine storiche dell’Austria, un gioiello che vanta 700 anni di storia, tanto da essere attualmente nominata per il titolo di Patrimonio mondiale della cultura Unesco.
Le piccole strade del centro storico in occasione del Natale si riempiono di luci: stelle, campanelle e decorazioni scintillanti risplendono nelle vie e nelle piazze, mentre un calendario dell’Avvento luminoso proietta i giorni che mancano al 25 dicembre sulle pareti dei palazzi della splendida Oberer Stadtplatz.
Decine di bancarelle di artigiani e agricoltori della regione propongono tante idee per i regali di Natale, realizzate con materiali naturali come legno, lana, paglia o terracotta, ma anche preziosi e delicati come il vetro.
Seguendo il profumo delle tradizionali frittelle tirolesi si incontra un angolo dedicato alle golosità: Kirchtagskrapfen, pan di zenzero, vino brûlé, Kiachln con crauti o mirtilli, le tipiche Schnaps o formaggi regionali.
Una dolce musica natalizia risuona nella cittadina, accompagnando le passeggiate: cori e bande di strumenti a fiato, della regione, ma anche di città vicine, presentano ogni giorno, dalle 18, spettacoli di musica per gli ospiti del mercatino della città.
Natale è la festa preferita dai bambini e Hall li aspetta tutti sulla Scala delle fiabe.
Qui, ogni giorno a partire dalle 17, in una suggestiva ambientazione che ricrea un piccolo bosco che porta direttamente in un mondo incantato, verranno narrate favole e racconti del Natale della tradizione tirolese.
Un piccolo zoo con tanti animali da accarezzare renderà indimenticabili le giornate dei bambini al mercatino, che potranno scoprire anche con un giro in pony o in cammello per le vie del centro.
Il mercatino è aperto dal 21 novembre al 24 dicembre 2014: dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 20, sabato dalle 10 alle 20, domenica dalle 13 alle 20.
 


 Il Tour dell’Avvento
Tutti i piccoli paesi della regione di Hall Wattens hanno il loro mercatino, ognuno con una sua caratteristica e un particolare che lo rende unico.
Una volta visitato il mercatino del capoluogo Hall si può proseguire il Tour dell’Avvento al Christkindlmarkt di Absam, aperto nei giorni 5, 7, 14 e 21 dicembre 2014, dalle 14.30 alle 20.
Il mercatino propone tante bancarelle tipiche con prodotti dei contadini del paese, dalle schnaps, al succo di mele, speck.
Verranno proposti piatti con ricette della tradizione, spettacoli di musica dal vivo dalle 17 alle 18, gite in carrozza trainata da cavalli e cavalcate su pony per bambini.
Tappa obbligata anche al mercatino di Wattens, aperto tutti i fine settimana dell’Avvento, dal 29 novembre al 21 dicembre 2014, dalle 15 alle 19.30 e l’8 dicembre 2014 dalle 14.30 alle 20.
Un programma speciale attende i più piccoli: tutti i giorni una piccola montagnola di neve li attende per i giochi, la domenica un angolo dedicato ai racconti delle favole e il sabato una sorpresa molto particolare, un giro del mercatino su un mezzo decisamente insolito, il lama!
Il Tour dell’Avvento si ferma anche a Thaur, con un mercatino che si tiene il 29 novembre 2014; a Gnadenwald il 13 dicembre 2014, dalle 15 alle 20, con bancarelle, musica e programma per bambini; a Mils il 28 novembre, il 5, 12 e 19 dicembre 2014, dalle 17 alle 21.
Il 5 dicembre in Tirolo è una giornata molto particolare, San Nicolò. I giorni che lo precedono tutti i bambini diventano incredibilmente obbedienti.
Una leggenda racconta infatti che nella notte tra il 5 e il 6 dicembre San Nicola vada a trovare i bambini.
I suoi angeli durante l’anno hanno controllato chi si è comportato bene e San Nicolò scende per premiarli.
Se però qualcuno è stato monello non riceverà i doni di San Nicolò, il cui arrivo in Austria è vissuto un po’ come quello di Babbo Natale, ma dovrà aspettarsi la visita del Krampus, un diavoletto dispettoso, con una pelliccia nera, zanne e corna, che si diverte a spaventare i bambini.
In tutti i paesi del Tirolo si festeggia l’arrivo di San Nicolò.
Ad Absam l’appuntamento è il 5 dicembre alle 17, a Wattens il 6 dicembre, ma in un paese la festa si trasforma in un vero e proprio evento.
A Volders si tiene il Mercatino dei diavoli, che ha come protagonista il Krampus.
Il 3 dicembre, a partire dalle 17 le vie della piccola cittadina si riempiono di bancarelle, con prodotti di artigianato ed enogastronomici della regione e si attende l’arrivo dei Krampus.
Il 5 dicembre, alle 17, tutti i bambini scendono in piazza ad aspettare San Nicolò, che seguito da 20 angioletti porterà doni a tutti i bambini buoni…per i meno buoni arriveranno invece i Krampus, con le loro spaventose zanne, suonando rumorosi campanacci.
 
Hall in Tirol.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande