Home | Archivio | Sochi 2014 | Sochi – Super Innerhofer nella supercombinata: medaglia di bronzo

Sochi – Super Innerhofer nella supercombinata: medaglia di bronzo

Medaglia d’oro allo svizzero Sandro Viletta, argento al croato Ivica Kostelic

image

Christof Innerhofer è medaglia di bronzo nella supercombinata maschile di Sochi.
Il finanziere di Gais, argento nella discesa di domenica scorsa, è riuscito nuovamente a salire sul podio con una strepitosa manche in slalom (dove ha registrato il terzo tempo) che gli ha permesso di risalire dall'ottavo posto della discesa in una mattinata in cui per sua stessa ammissione non era riuscito a trovare il ritmo giusto su una neve ben diversa da quella trovata in discesa, visto l'innalzamento delle temperature.
 
Invece Inner ha saputo ancora una volta sorprenderci e fra i pali stretti è volato veloce che mai lo si era visto in passato, recuperando posizioni su posizioni grazie anche all'uscita del favorito Alexis Pinturault e della manche incolore di Bode Miller.
Era dalle Olimpiadi di Albertville del 1992 che uno sciatore italiano in campo maschile non riusciva a vincere due medaglie.
Allora fu Alberto Tomba a conquistare l'oro in gigante e l'argento in slalom, mentre Josef Polig e Gianfranco Martin furono gli ultimi azzurri ad andare a podio nella specialità sempre nell'edizione francese di quell'anno, anche se si trattava della combinata vera e propria con la classica forma della discesa e le due manche di slalom.
 
E alla mente viene l'incredibile serie dello stesso Innerhofer tre anni fa ai Mondiali di Garmisch, dove conquistò l'oro in supergigante, l'argento in supercombinata e il bronzo in discesa.
Qui siamo a due medaglie su due gare e domenica 16 febbraio ci sarà il supergigante....
Sul gradino più alto del podio è salito invece Sandro Viletta, con la Svizzera che festeggia il secondo oro a cinque cerchi nello sci alpino dopo quello di Dominique Gisin in discesa, il quale ha preceduto di 34 centesimi l'eterno Ivica Kostelic, mentre Innerhofer ha concluso con 47 centesimi di svantaggio.
Diciottesimo Dominik Paris, mentre Peter Fill ha inforcato in slalom mentre stava andando fortissimo e anch'egli gravitava in zona podio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone