Home | Interno | Istituita una centrale unica per il coordinamento dell’emergenza

Istituita una centrale unica per il coordinamento dell’emergenza

La responsabile sarà Luisa Zappini, dirigente dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari

Su proposta dell'assessore Mauro Gilmozzi, la Giunta ha oggi istituito l'incarico di livello dirigenziale che sarà a capo della «Centrale unica per l'emergenza e coordinamento tra la protezione civile e il sistema sanitario», che dal 1 gennaio 2011 verrà incardinata presso il Dipartimento protezione civile e infrastrutture.

L'incarico di dirigente di tale struttura (fino alla durata del comando) è stato conferito alla dott.ssa Luisa Zappini, dirigente in posizione di comando presso la Provincia autonoma di Trento dall'Azienda sanitaria.

Sul suo nome si sono già scatenati i giornali locali perché la dottoressa Zappini, oltre ad avere i titoli per farlo, è anche presidente dell'UPT (Unione per il Trentino) partito fondato dal presidente Dellai.
Lo diciamo per dovere di cronaca, ma sinceramente ci interessa solo che sappia fare bene il suo lavoro. L'alternativa sarebbe tenere lontana la gente valida dalla politica.


La nuova Centrale unica per l'emergenza e coordinamento tra la protezione civile ed il sistema sanitario dovrà tra l'altro realizzare, organizzare e attivare la Centrale Unica delle Emergenze, curare i collegamenti con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, il Ministero dell'Interno, il Commissariato del Governo, l'Azienda provinciale per i servizi sanitari, i Vigili del Fuoco, il Corpo nazionale del Soccorso Alpino Speleologico, la Croce Rossa Italiana, i Nuclei Volontari Alpini, gli Psicologi per i Popoli, la Scuola per i Popoli, la Scuola provinciale cinofili e le associazioni di volontariato.

Dovrà inoltre sviluppare, programmare e implementare la rete TETRA e definirà i protocolli operativi di emergenza con tutti i soggetti che, a vario titolo e a livelli diversi, sono coinvolti nelle attività di Protezione civile.

Inoltre la Centrale Unica dovrà supportare il Dipartimenti competente in materia di protezione civile nei rapporti e nel coordinamento con le strutture e le istituzioni competenti in materia sanitaria per le finalità di protezione civile anche con riferimento agli organismi statali sui temi sanitari di protezione civile e nella definizione e implementazione di protocolli d'intesa con i soggetti coinvolti a livello statale (Ferrovie dello Stato, Strutture per le comunicazioni radio e telefonia mobile e fissa, ENAC, ecc.) e a livello provinciale (Aziende dei servizi provinciali per Trasporti, comunicazioni, energia ecc.), nonché nella definizione del protocollo d'intesa tra Stato e Provincia per la ricerca dispersi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni