Home | Bolzano | Agenda Bolzano, Areale e Palaonda: vertice Provincia-Comune

Agenda Bolzano, Areale e Palaonda: vertice Provincia-Comune

I finanziamenti al Comune di Bolzano, l'Agenda Bolzano, il futuro dell’Areale ferroviario e il secondo Palaonda tra i temi al centro del colloquio

image

>
I finanziamenti destinati al Comune di Bolzano, la situazione riferita ai progetti per la trasformazione dell’Areale ferroviario e per la realizzazione dei progetti dell'Agenda Bolzano e del Palaonda due, sono stati i temi che hanno connotato il colloquio tenutosi oggi in videoconferenza fra il presidente della Provincia Arno Kompatscher e il sindaco e il vicesindaco del Comune di Bolzano, Renzo Caramaschi e Luis Walcher.
 
  I finanziamenti diretti al Comune 
L’incontro ha avuto tra i suoi temi quello dei finanziamenti. Si va da quelli legati alla pandemia, alle modalità di finanziamento della pro capite, a quelli per concretizzare i tanti progetti dell’Agenda Bolzano, che comprende 13 progetti per migliorare viabilità, mobilità e raggiungibilità della città capoluogo.
I primi 4 progetti si riferiscono al riassetto della mobilità urbana per migliorare la qualità della vita e la diminuzione delle emissioni inquinanti.
Tra gli interventi la riconfigurazione di via Grandi, la ridefinizione degli svincoli di via Innsbruck e delle relative connessioni con l’attuale statale del Brennero, la Galleria di Monte Tondo e la riconfigurazione del tratto tra via Buozzi e via Pacinotti a partire da via Einstein fino a via Galilei.
Il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi ha sottolineato poi l'urgenza «della definizione dell'accordo di finanza con i Comuni per l'approvazione dei tempi e delle modalità di ripartizione dei senzatetto in proporzione al numero degli abitanti».
 
  Areale: il punto sul progetto 
L’incontro di oggi è stato l’occasione di affrontare alcune questioni per il prosieguo delle operazioni di realizzazione del progetto del futuro Areale di Bolzano.
È necessario, alla luce di questo periodo di crisi economica, verificare l’attualità del piano economico finanziario.
«Continua ad essere forte e convinto l’impegno da parte della Provincia e del Comune di Bolzano nel portare avanti le procedure necessarie per giungere alla pubblicazione del bando della gara nel più breve tempo possibile», ha ribadito il presidente della Provincia Arno Kompatscher.
 
 Nuova pista del ghiaccio al Palaonda 
Tra i temi affrontati lo stato dell’arte in riferimento al progetto e al finanziamento del doppio Palaonda con la realizzazione di una nuova pista grazie alla sopraelevazione della struttura esistente con un investimento complessivo di poco più di 13 milioni di euro.
Il patto tra Provincia e Comune, raggiunto nel settembre 2019, prevedeva una equa suddivisione delle spese: 50% dal Comune, gli altri 50% dalla Provincia.
Il secondo palazzo del ghiaccio, con 200 posti a sedere, al di là di ospitare il grande hockey, potrà offrire più spazi alle giovani leve e alle società del territorio.
Nella seconda pista troveranno finalmente più respiro anche le altre discipline sportive su ghiaccio, come il pattinaggio artistico, quello su pista, la velocità e lo short track.
Interessante il fatto che l’attuale Palaonda e anche al futuro pista o Palaonda due, si troveranno quindi all'interno di uno snodo di trasporti intermodale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni