Home | Pagine di storia | Alcide De Gasperi | Premio Alcide De Gasperi: nominata la giuria dell'8ª edizione

Premio Alcide De Gasperi: nominata la giuria dell'8ª edizione

E tra le 18 testate giornalistiche scelte non ce n'è neanche una della stampa online

Si avvicina l'ottava edizione del premio internazionale Alcide De Gasperi, intitolato ai «Costruttori d'Europa».
Stamani la Giunta provinciale ha nominato la Giuria a cui spetta l'individuazione della personalità a cui assegnare l'ambito riconoscimento: ne fanno parte il presidente della Provincia autonoma di Trento, la signora Maria Romana De Gasperi, il presidente della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi Giuseppe Tognon, il professor Paolo Pombeni, anche con funzioni di segretario della Giuria, e i direttori ( o loro delegati) delle testate Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Messaggero, Il Sole 24 Ore, L'Adige, Trentino, Vita Trentina, Rttr, Trentino Tv, Tg1, Tg2, Tg3, Tg5, Tgr, Gr1, Tg La7, Ansa.
 
Come si vede, ancora una volta non è stata scelta una testata online.
Abbiamo chiesto quali ragioni di carattere culturale abbiano suggerito questa scelta e ci è stato risposto che il regolamento prevede solo testate «tradizionali».
Non mettiamo in dubbio che sia così, ma la cosa peggiora le nostre considerazioni.
In un periodo in cui si sta vivendo la transizione tra il cartaceo e l’informatico, ancora troviamo qualcuno che non vuole prendere in considerazione il fenomeno della stampa online.
Il passaggio dalla carta al virtuale sta portando con sé molte incongruenze. La prossima generazione ovviamente sarà solo informatizzata, ma intanto dobbiamo accettare la posizione di talune istituzioni che non vogliono prendere atto che i tempi sono cambiati.
 
Istituito nel 2004 con cadenza biennale, rivolto a personalità distintesi per il proprio impegno europeista, sulla scia dei «padri dell'Europa» del Secondo dopoguerra, fra cui il grande statista trentino, il premio viene assegnato il 5 settembre, in occasione della Giornata dell'Autonomia, nell'anniversario della firma dell'Accordo De Gasperi-Gruber.
La penultima edizione, quella del 2016, aveva visto salire sul palco del Teatro Sociale di Trento, per ricevere il premio, il presidente della Bce Mario Draghi, alla presenza anche del presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano. Nelle edizioni precedenti erano stati premiati Romano Prodi, Felipe Gonzales, Vàclav Havel, Simone Veil, Carlo Azeglio Ciampi e nella prima edizione, quella del 2004, Helmut Kohl.
Ognuna di queste cerimonie ha richiamato a Trento, oltre alla personalità a cui è stato conferito il premio, anche altri illustri esponenti del mondo della politica e della cultura distintisi per il loro impegno in favore dell'Europa unita.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni