Home | Pagine di storia | Alcide De Gasperi | «De Gasperi scrive», lunedì 17 febbraio

«De Gasperi scrive», lunedì 17 febbraio

A Borgo Valsugana l’ultimo appuntamento del ciclo di incontri per conoscere lo Statista attraverso i suoi scritti

Lunedì 17 febbraio alle 16.30, negli spazi della Biblioteca di Borgo Valsugana, Maurizio Cau, ricercatore dell’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler, proporrà un excursus tra gli articoli e i discorsi politici dello Statista.
L’appuntamento si inserisce nella rassegna «De Gasperi scrive», un ciclo di eventi aperti alla cittadinanza e dedicati a rileggere la storia del Novecento attraverso le sue lettere e i gli scritti di uno dei suoi grandi protagonisti.
 
Alcide De Gasperi è uno di quei personaggi storici che non cessa di offrire al presente stimoli di grande attualità e interesse.
Anche per questo negli ultimi anni diversi progetti di ricerca si sono dedicati a raccogliere e a rendere facilmente accessibili al grande pubblico le sue lettere e i suoi discorsi.
Ma come orientarsi nel mare di parole che compone la vita di De Gasperi, traendone elementi utili alla conoscenza storica, all'educazione del pensiero civile e democratico, alla crescita personale?
 
Dopo due incontri dedicati a illustrare la mole della corrispondenza degasperiana, ora consultabile da chiunque sul portale dell’Edizione nazionale che la sta raccogliendo, l’ultimo appuntamento del ciclo intitolato «De Gasperi scrive» in programma lunedì 17 febbraio alle 16.30 si focalizzerà invece ai suoi scritti politici: articoli di giornale, saggi, comizi, interventi istituzionali intorno a cui si è sviluppata l’attività pubblica dello Statista.
Sarà Maurizio Cau, ricercatore dell’Istituto storico italo-germanico della Fondazione Bruno Kessler, a guidare il pubblico alla scoperta di questo patrimonio composto da oltre 2.700 documenti, raccolti e pubblicati tra il 2006 e il 2009 grazie ad un monumentale progetto di ricerca coordinato da Paolo Pombeni e ora riproposti in agevole versione digitale dal progetto ALCIDE, sviluppato dall’Istituto storico italo-germanico e dal gruppo di ricerca sulle Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler.
 
Fonti preziose per confrontarsi con l’attività pubblica del De Gasperi giornalista, giovane agitatore politico, parlamentare, leader di partito e infine Presidente del Consiglio di una neonata repubblica aperta all’Europa.
Un database che si presta a essere navigato agilmente, creando anche artigianalmente percorsi di ricerca personalizzati, adatti alle esigenze di ricercatori, di appassionati o anche solo di semplici curiosi, desiderosi di rivivere una delle stagioni più creative della storia politica del nostro Paese e di trarne forse qualche utile lezione per il presente.
L’appuntamento si terrà nella saletta Alcide De Gasperi della Biblioteca comunale di Borgo Valsugana, che conserva la biblioteca privata dello Statista.
La partecipazione all’incontro è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento professionale del personale insegnante.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni