Home | Pagine di storia | Memoria | Le parole per dirlo: la Shoah raccontata dagli studenti

Le parole per dirlo: la Shoah raccontata dagli studenti

In occasione del Giorno della Memoria lo spettacolo del liceo Rosmini di Trento

Canzoni di Guccini, Bob Dylan, brani e frasi estratti dai tanti libri dedicati alla Shoah.
I ragazzi e le ragazze delle classi seconde del liceo economico sociale Antonio Rosmini di Trento hanno così assemblato il tutto per mettere in scena lo spettacolo «Le parole per dirlo: pensieri, immagini e musica».
Un unico filo conduttore, un mix di autori e di generi, raccontano la drammaticità della Shoah.
Sul palco ci sono gli stessi studenti.
Oggi si sono svolte le prove generali, domani invece, in occasione del Giorno della memoria, lo spettacolo andrà in scena al mattino per gli studenti del liceo Rosmini e nel pomeriggio, alle ore 17.30, per la cittadinanza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni