Home | Pagine di storia | Memoria | Shoah: un film, una storia, un passato da non dimenticare

Shoah: un film, una storia, un passato da non dimenticare

La Fondazione Caritro organizza una settimana sul tema della Memoria per sensibilizzare la cittadinanza e le nuove generazioni

In occasione della Giornata della Memoria (27 gennaio 2019) e del Giorno del Ricordo (10 febbraio), Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e Fondazione Museo Storico del Trentino propongono alla cittadinanza un doppio appuntamento incentrato sulla Memoria.
Presso la sala conferenze di Palazzo Calepini, a Trento e Palazzo del Bene, a Rovereto, nei giorni di sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019 sarà possibile assistere gratuitamente alla proiezione del film «Shoah» di Claude Lanzmann, dalle ore 10:00 alle ore 19:00.
 
Da lunedì 21 gennaio a domenica 27 gennaio 2019, sempre in ambo le sedi della Fondazione, si potrà visitare la mostra «Touch»: un percorso sulla Memoria, che permette di riscoprire il segno di un passato terribile che ancora coinvolge emotivamente.
Il progetto espositivo di Piero Cavagna, Giulio Malfer e Matteo Rensi, per mezzo dello strofinio delle dita sulla superficie nera delle cartoline, fa riapparire i volti cancellati prima dall’Olocausto e successivamente dall’oblio che incalza insistente nei giorni nostri.
 
Inoltre, per sensibilizzare le nuove generazioni, Fondazione Caritro avvalendosi della collaborazione della Fondazione Museo Storico del Trentino, organizza dei percorsi informativi ed educativi per ragazzi degli istituti secondari di primo e secondo grado, per approfondire la storia e, nel contempo, per offrire stimoli di riflessione sul significato di tolleranza, rispetto reciproco e democrazia, valori fondamentali per il mantenimento di una società democratica e pluralista.
Gli incontri, in modalità laboratoriale, si terranno nelle sedi della Fondazione a Trento e a Rovereto, durante la 4° settimana di gennaio (21-25 gennaio 2019), trattando per i più piccini il tema delle leggi razziali: attraverso la lettura e l’analisi di diversi documenti, ricostruendo le principali tappe della politica razzista del fascismo, arrivando alla creazione dei campi di concentramento italiani e la deportazione nei campi di sterminio nazisti. Il percorso chiede ai ragazzi e ai loro accompagnatori un impegno di 3 ore.
 
Invece il laboratorio previsto per le classi delle scuole secondarie di secondo grado, illustrerà l’origine dell’ideologia nazista nel contesto della storia europea tra XIX e XX secolo, la presa del potere da parte di Hitler, i provvedimenti discriminatori contro gli Ebrei, lo sterminio dei disabili, sino ad arrivare alla II Guerra Mondiale e la creazione dei campi di sterminio. I formatori si avvarranno dell’utilizzo di mappe, documenti ed immagini, per ricostruire consapevolmente le origini della Shoah in 120 minuti.
 
Gli appuntamenti proseguono il giorno lunedì 11 febbraio 2019, dalle ore 09:30 alle ore 12:30, presso la sede di Trento di Fondazione Caritro, per le classi superiori (previa iscrizione), vi sarà un incontro dedicato alla Storia del confine orientale: dalla Grande Guerra all’esodo istriano.
Per tutti i laboratori è richiesta una prenotazione telefonica al 0461.232050 oppure mezzo mail a: info@fondazionecaritro.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone