Home | Coronavirus | Bus e treni: i controllori possono multare chi è senza mascherina

Bus e treni: i controllori possono multare chi è senza mascherina

Dal 15 gennaio entra in vigore la nuova normativa che permette ai controllori di multare i passeggeri senza mascherina. Sanzioni da 27,50 a 275 euro

image

Dall'inizio di gennaio per numerose linee di autobus nel trasporto pubblico locale è stato aumentato il numero di corse giornaliere per fornire il miglior sostegno possibile alla ripresa delle lezioni in presenza nelle scuole.
Traendo un primo parziale bilancio, l'assessore alla mobilità Daniel Alfreider si dichiara soddisfatto.
«Ci sono alcune situazioni da correggere, ma in realtà è l’offerta complessiva che viene costantemente aggiornata sulla base delle esigenze degli studenti e dei pendolari, – afferma Alfreider. – Il potenziamento dei servizi avviene in collaborazione tra Ripartizione mobilità, società in house STA e concessionarie.»
 
 Multe a chi viaggia senza mascherina  
Da venerdì 15 gennaio entrerà in vigore inoltre una novità normativa per il trasporto pubblico locale con la quale si autorizza il personale responsabile del controllo dei biglietti a multare i passeggeri sprovvisti di mascherina a bordo di autobus e treni.
La misura è resa possibile da una modifica della legge provinciale sulla mobilità pubblica. Da sabato 16  i controllori potranno dare multe da 27,50 a 275 euro.
«La priorità – spiega Martin Vallazza, direttore della Ripartizione mobilità – è il rispetto delle norme di tutela della salute.
«Più passeggeri rispettano le regole, più è sicuro usare i mezzi pubblici.»
Per tutta la settimana i passeggeri del trasporto pubblico saranno informati sull’entrata in vigore della novità normativa. Sia sulle linee urbane che sulle extraurbane i controlli saranno intensificati.
«In passato – spiega la direttrice di SASA Petra Piffer – abbiamo ricevuto una serie di reclami riguardanti il mancato uso delle mascherine, ma finora il nostro personale di servizio non è stato in grado di intervenire. Ora abbiamo uno strumento efficace in mano.»
 
 Nessun obbligo di mascherina per gli autisti alla guida  
Per motivi di sicurezza, non vi è alcun obbligo di protezione della bocca e del naso, invece, per i conducenti di autobus mentre sono alla guida.
Le mascherine possono talvolta, infatti, limitare il campo visivo durante la guida o far appannare gli occhiali.
«Ma gli autisti devono indossare la mascherina mentre salgono o scendono i passeggeri, – aggiunge Vallazza. – Attualmente, sugli autobus è possibile trasportare al massimo la metà delle persone rispetto alla capienza massima prevista.
«Ciò significa che la maggior parte degli autobus può attualmente ospitare da 37 a 40 persone circa, e quindi la maggior parte dei posti può essere occupata», – conclude Vallazza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni