Home | Economia e Finanza | La Camera di Commercio e gli investimenti in provincia di Trento

La Camera di Commercio e gli investimenti in provincia di Trento

Nel 2017 gli investimenti totali sono aumentati dell’1,8% rispetto all’anno precedente

L'indagine annuale, curata dall’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio di Trento, rileva che nel 2017 gli investimenti totali per addetto sono ammontati mediamente a 10.220 euro, a fronte di 10.041 euro nel 2016, facendo registrare un aumento pari all’1,8%.
In particolare, gli investimenti fissi lordi sono cresciuti del 2,0% passando da 8.636 euro per addetto nel 2016 a 8.806 euro dell’anno scorso; mentre per gli investimenti immateriali sono stati destinati 1.414 euro ogni addetto, quota in leggera crescita rispetto all’anno precedente quando l’intervento complessivo era ammontato a 1.405 euro per addetto.
 
La crescita complessiva degli investimenti, anche se non particolarmente sostenuta, è comunque da considerarsi favorevolmente poiché rappresenta un miglioramento dei valori già ampiamente positivi rilevati nel 2016, che erano risultati in aumento del 18,1% rispetto al 2015.
A livello settoriale nel 2017 si passa dai 765 euro per addetto dell’estrattivo ai 18.423 del manifatturiero.
Per classi dimensionali, le imprese di minore entità (1-10 addetti) mostrano una dinamica sensibilmente positiva, con un incremento del 28,2%, mentre le medie e le grandi imprese evidenziano una lieve contrazione.
Nell’anno in considerazione si capovolge quindi la situazione rispetto al 2016, quando a trainare gli investimenti erano state soprattutto le aziende medie e grandi.
 

 
Lo scorso anno, il 22,7% delle imprese considerate ha effettuato investimenti sotto i mille euro per addetto (mediamente 315 euro) e si contraddistingue anche per valori di fatturato, sempre per addetto, molto contenuti e pari a circa 63mila euro.
Il 24,3% del campione, invece, supera i 10mila euro di investimenti per addetto con una media di 44.699 euro e un fatturato di 377mila euro, facendo registrare un’incidenza degli investimenti sul fatturato pari all’11,9%.
Sempre nel 2017, l’11,8% delle imprese rientranti nel campione indagato non ha effettuato alcun investimento.
Si tratta generalmente di imprese piccole o medio-piccole con un fatturato medio pari circa a 157mila euro.
 
Per quanto riguarda i principali motivi alla base degli interventi realizzati, emerge innanzitutto una ricerca di maggiore efficienza della struttura produttiva tramite la sostituzione degli impianti usurati, guasti e obsoleti (55,6%).
Seguono, per frequenza, l’ampliamento della capacità produttiva (23,6%), il miglioramento di qualità dei prodotti esistenti (23,2%) e il rinnovamento e miglioramento della flessibilità dei processi produttivi (21,2%).
Dall’indagine risulta che le decisioni sull’entità degli investimenti delle imprese sono state condizionate in primis dall’andamento della domanda (35,0%) e, a seguire, dalla disponibilità delle condizioni monetarie e finanziarie favorevoli (30,1%), dal superammortamento/ iperammortamento (28,8%) e dall’andamento del mercato di riferimento (28,6%).
Il testo integrale de «Le inchieste congiunturali sugli investimenti 2016-2017», corredato da numerose tabelle e grafici, è disponibile sul sito istituzionale della Camera di Commercio di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone