Home | Economia e Finanza | Oltre 36 milioni per le imprese del Trentino Alto Adige

Oltre 36 milioni per le imprese del Trentino Alto Adige

Nel 2018 il Fondo ha sottoscritto 21,6 milioni di euro di minibond emessi dalle imprese del territorio e finanziato imprese per ulteriori 14,9 milioni

Nel 2018 il Fondo Strategico Trentino - Alto Adige, gestito da Finint Investments SGR, ha finanziato direttamente ed indirettamente imprese delle Province Autonome di Trento e Bolzano per 36,5 milioni di euro: 21,6 milioni attraverso la sottoscrizione di prestiti obbligazionari emessi da 6 differenti imprese e per 14,9 milioni attraverso le convenzioni bancarie stipulate dal Fondo.
Dal suo avvio il Fondo ha realizzato investimenti per 176 milioni di euro sottoscrivendo 45 operazioni di prestiti obbligazionari emessi da 40 imprese diverse e stipulando 8 differenti convenzioni bancarie.
Il comparto di Trento ad oggi ha eseguito investimenti per 98,25 milioni di euro di cui 83,25 attraverso la sottoscrizione di 22 minibond emessi da 19 diverse imprese e 3 convenzioni bancarie per 15 milioni di euro.
Il comparto di Bolzano ad oggi ha eseguito investimenti per 77,8 milioni di euro di cui 62,8 attraverso la sottoscrizione di minibond emessi da 16 diverse imprese e 2 obbligazioni bancarie subordinate oltre a 3 convenzioni bancarie per 15 milioni di euro.
 
Le 2 obbligazioni bancarie subordinate sottoscritte hanno previsto inoltre la stipula di altrettante convenzioni dedicate al territorio ed in particolare destinate al settore agro-silvo-pastorale e turistico ricettivo.
A livello complessivo l’indotto generato dalle convenzioni bancarie, sia di Trento che di Bolzano, ha permesso il finanziamento di 292 imprese del territorio per un controvalore finanziato di circa 54 milioni di euro.
Nel corso dell’ultimo anno sono state sottoscritti 6 differenti prestiti obbligazionari, 4 relativi ad imprese della Provincia Autonoma di Bolzano per un controvalore di 13,6 milioni e 2 relativi ad imprese della Provincia Autonoma di Trento per un controvalore di 8 milioni.
Le 6 imprese emittenti hanno generato un volume d’affari nel 2017 pari a 190 milioni di euro ed hanno impiegato 500 collaboratori.
 
«Nel corso del 2018 abbiamo sottoscritto minibond da società che operano in settori molto diversi tra loro e che stanno affrontando fasi delle vita d’impresa altrettanto differenti» afferma Cristiano Menegus, gestore del Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, «ma l’obiettivo del Fondo rimane sempre quello di sostenere lo sviluppo e la crescita delle imprese e del territorio. Tali operazioni confermano la flessibilità e la competitività degli strumenti di finanziamento alternativi al canale bancario che sono in grado di supportare imprese giovani in forte fase di crescita come Dolomiti Fruits e Tratter Engineering, imprese che stanno affrontando profondi processi di ristrutturazione come Lavanderie dell’Alto Adige ed imprese più consolidate come IFI e Cipriani Profilati. Ci piace poi sottolineare come Niederstätter sia alla sua seconda emissione dopo aver emesso sempre con il nostro Fondo un primo minibond nel dicembre 2016, a testimonianza della fiducia delle imprese nel mercato dei capitali e del nostro lavoro.»
Mauro Sbroggiò, amministratore delegato di Finint Investments SGR aggiunge che «Nonostante il contesto di forte competitività del mercato del credito, siamo orami vicini all’utilizzo di tutte le risorse del Fondo. Nel corso del 2019 adotteremo inoltre nuovi strumenti di finanziamento, ancora più innovativi, per favorire l’accesso a forme alternative al canale bancario anche per le imprese di piccole dimensioni. Ormai è quindi un fatto il successo del Fondo, sia in termini di innovazione che di ricadute sul territorio. Finint è orgogliosa di aver contribuito e continuare a contribuire in maniera dirimente a tale risultato».
 
Le emissioni del 2018
- Dolomiti Fruits S.r.l. – Comparto Trento – Giugno 2018.
Dolomiti Fruits è un’impresa di produzione di succhi e cremogenati di frutta e ortaggi, nata nel 2008 dall’idea di alcuni imprenditori delle province di Trento e Bolzano.
La società produce circa 25 mila tonnellate annue di prodotti da frutta prevalentemente di origine italiana gestendo la lavorazione del prodotto consegnato dai suoi fornitori fino al confezionamento industriale dello stesso.
Il settore di destinazione del proprio prodotto è indirizzato al B2B e le esportazioni, prevalentemente effettuate verso Germania, Francia e Austria, incidono per il 71% del fatturato totale.
Attualmente svolge la propria attività in uno stabilimento produttivo sito in Val di Non impiegando circa 25 persone.
L’emissione pari a 3 milioni di euro è stata interamente sottoscritta dal Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, ha una durata di 6 anni e mezzo di cui 2 di preammortamento.
I proventi dell’emissione obbligazionaria saranno dedicati alla realizzazione di una nuova linea produttiva industriale nell’ex stabilimento da tempo sfitto della Valman S.p.A., sito in Mezzocorona, nella valle dell’Adige.
Lo stabilimento di Nanno continuerà regolarmente la propria attività.
 
- Niederstätter S.p.A. – Comparto Bolzano – Giugno 2018.
Niederstätter è una delle più importanti realtà italiane nel settore della vendita e del noleggio di macchinari per l’edilizia, container e prefabbricati modulari.
La società impiega oltre 60 collaboratori e, nel 2017, ha registrato un fatturato in crescita di quasi il 30% rispetto all’esercizio precedente.
L’emissione pari a 2 milioni di euro rappresenta il secondo minibond per la società che già nel dicembre del 2016 aveva emesso un primo bond di importo pari a 3 milioni di euro anch’esso integralmente sottoscritto dal Fondo Strategico Trentino - Alto Adige.
Il minibond della durata di 6,5 anni di cui 2 di preammortamento ha come obiettivo principale quello di sostenere un piano di crescita della presenza commerciale della società in tutto il nord est, anche attraverso acquisizioni, oltre a riequilibrare in maniera più coerente ed efficace le fonti di finanziamento esistenti.
 
- Tratter Engineering S.r.l. – Comparto Bolzano – Agosto 2018.
Tratter è una società che opera nel settore degli stampi per materie plastiche con focus particolare per le soluzioni dedicate all’automotive, attraverso servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di stampi e di prodotti in plastica.
La società dispone di un organico di oltre 40 collaboratori, evidenziando un trend in continua crescita negli ultimi anni.
L’emissione pari a 4 milioni di euro è stata sottoscritta per 3,2 milioni dal Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, ha una durata di 6 anni e mezzo di cui 1,5 di preammortamento.
I proventi dell’emissione obbligazionaria saranno utilizzati per finanziare l’acquisto di macchinari e beni strumentali necessari allo sviluppo del core business.
 
- Lavanderie dell’Alto Adige S.r.l. – Comparto Bolzano – Settembre 2018.
La società è attiva da oltre 20 anni nel settore del lavanolo industriale di abbigliamento tecnico per il lavoro e di dispositivi di protezione individuale.
La società impiega circa 50 persone nell’impianto sito ad Ora (BZ) e dispone di due ulteriori sedi logistiche dove sono occupate altre 10 persone.
L’emissione pari a 3 milioni di euro è stata sottoscritta interamente dal Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, ha una durata di 6 anni e mezzo di cui 1 di preammortamento.
I proventi dell’emissione, oltre a riequilibrare in maniera più coerente ed efficace le fonti di finanziamento, sosterranno un piano di crescita che prevede un importante sviluppo del business legato al lavanolo industriale caratterizzato da significativi investimenti per l’acquisto degli indumenti da lavoro sui quali viene in seguito erogato il servizio di noleggio e lavaggio.
 
- IFI S.p.A. – Comparto Bolzano – Dicembre 2018.
IFI è la holding della famiglia Staffler di Bolzano che opera nei diversi settori della gestione alberghiera, gestione immobiliare e gestione di parcheggi pubblici, nonché la gestione di concessionarie di automobili e di attività agricole.
La società è particolarmente nota per la proprietà e la gestione dello storico Hotel Laurin ed impiega complessivamente circa 200 collaboratori, incluso il personale a chiamata e stagionale adottato soprattutto per la gestione alberghiera.
L’emissione pari a 5,4 milioni di euro è stata integralmente sottoscritta dal Fondo Strategico Trentino - Alto Adige ed ha una durata di 5 anni.
I proventi dell’emissione obbligazionaria saranno volti principalmente a equilibrare e massimizzare l’efficienza delle attuali fonti di finanziamento.
 
- Cipriani Profilati S.r.l. – Comparto Trento – Dicembre 2018.
Cipriani Profilati opera nella fabbricazione e vendita di componenti metalliche in acciaio zincato per la realizzazione di strutture edilizie in ambito residenziale e commerciale.
Cipriani Profilati impiega circa 110 persone nella sede operativa di Rovereto (TN) dove si trova lo stabilimento aziendale su una superficie di 46.000 mq.
Negli ultimi anni ha registrato un’importante crescita del volume d’affari, trainata dall’export.
L’emissione pari a 7 milioni di euro è stata sottoscritta per 5 milioni dal Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, ha una durata di 6 anni di cui 2 di preammortamento.
I proventi dell’emissione obbligazionaria saranno utilizzati per internalizzare a monte il processo produttivo, con conseguenti vantaggi in termini di marginalità e importanti ricadute occupazionali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni