Home | Economia e Finanza | Nordest traino dell’economia: come sostenere la competitività?

Nordest traino dell’economia: come sostenere la competitività?

Martedì prossimo a Economia presentazione del Rapporto 2018 della Fondazione Nord Est con dati e analisi sul presente e sul futuro dell’economia nel Triveneto

Le regioni del Nord Est stanno trainando l'economia italiana.
Se si includono anche Lombardia ed Emilia Romagna, costituiscono la quasi totalità della ripresa economica ed occupazionale in Italia.
Colpite dalla crisi meno di altre regioni, sono state in grado di riprendersi più rapidamente e di superare i livelli occupazionali pre-crisi.
Sono positivi primi i dati che trapelano dal Rapporto 2018 della Fondazione Nord Est, il documento che fotografa lo stato di salute e la competitività del sistema imprenditoriale del Triveneto.
Un Rapporto che mette in luce anche le performance del Trentino Alto Adige: migliori di quelle degli altri territori del Triveneto, in particolare sul fronte dell’occupazione, della crescita e della competitività.
 
Ma la partita è ancora aperta. Perché le imprese del Nord Est rimangano competitive – si legge nelle prime anticipazioni al documento – serve un rapido adeguamento alle grandi trasformazioni in corso.
E non basterà. Perché la nuova competitività avrà connotati e caratteristiche diverse da quelle del passato, non dipendenti più soltanto dalla capacità della singola impresa o del singolo imprenditore, ma sarà strettamente legata al funzionamento di un ecosistema territoriale complesso, in cui risorse, talenti, formazione, infrastrutture, innovazione, creatività costituiscono un mix essenziale.
Il Rapporto 2018 della Fondazione Nord Est sarà quindi dedicato alla competitività necessaria ad esplorare il futuro prossimo venturo, i cambiamenti e le loro conseguenze sui nostri territori e le nostre imprese. I dati e le analisi in esso contenute saranno presentate in un incontro pubblico martedì prossimo, 26 marzo alle 16, a Trento nella sala conferenze Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Trento (Via Inama, 5).
 La presentazione del Rapporto a Trento farà in particolare il punto su come il tema della nuova competitività è affrontato dalle imprese e dalle istituzioni nel Trentino-Alto Adige/Südtirol.

Dopo gli indirizzi di saluto del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti e della presidente di tsm-Trentino School of Management, Sabina Zullo, a presentare il Rapporto 2018 sarà Carlo Carraro, direttore scientifico della Fondazione Nord Est.
In programma poi gli interventi di Alessandra Proto, responsabile del Centro OCSE Trento sulle politiche regionali per il benessere a favore di una crescita inclusiva e di Antonio Accetturo, responsabile Ricerca Economica di Banca d’Italia Trento.
A seguire la tavola rotonda dedicata alle sfide per la crescita in Trentino-Alto Adige in cui si confronteranno il presidente di Confindustria Trento Fausto Manzana, il presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea e il presidente dell’Università degli Studi di Trento, Daniele Finocchiaro.
La tavola rotonda sarà moderata dalla giornalista Laura Strada, caporedattrice RAI. L’intervento conclusivo sarà tenuto dal rettore dell’Università degli Studi di Trento, Paolo Collini.
 
La partecipazione al convegno è gratuita con iscrizione obbligatoria on line sul sito fino ad esaurimento posti. Iscrizioni online sul sito di Tsm.
Il convegno riconosce CFP-Crediti Formativi della Provincia autonoma di Trento per l’Albo dei dirigenti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni