Home | Economia e Finanza | Inaugurate due centrali idroelettriche sul Rabbies

Inaugurate due centrali idroelettriche sul Rabbies

«Rabbies 3» a Pondasio e «Rabbies 4» a Molini di Terzolas, oggi taglio del nastro con il vicepresidente Mario Tonina

image

>
Inaugurate oggi in Val di Sole le centrali idroelettriche Rabbies 3 e 4, due impianti, di proprietà del Comune di Malé realizzati dal Consorzio Stn di cui la municipalità capoluogo di valle detiene il 60% delle quote.
All'inaugurazione, accanto al sindaco di Malé, Bruno Paganini, al presidente di Stn e sindaco di Terzolas Enrico Manini, al presidente della vallata Adige del BIM Michele Bontempelli ed all'assessore della Comunità della valle di Sole Luciana Pedergnana, è intervenuto anche il vicepresidente della Giunta provinciale Mario Tonina.
La nuova centrale R3 è stata realizzata in località Pondasio e consentirà una pptenza di 1.428 kW mentre la centrale R4 - situata ai Molini di Terzolas - ha subito un importante intervento di ristrutturazione che Le consente una potenziale di 438 kW.
 

 
Con i due impianti idroelettrici in questione (Rabbies 4 è entrata in servizio il 4 agosto dello scorso anno, mentre Rabbies 3 lo scorso 7 dicembre) si completa da un lato l'utilizzo idroelettrico delle acque del torrente Rabbies, che con 4 impianti (i primi due in capo a Rabbies Energia srl, partecipata dai Comuni di Rabbi e Malè col 34,5% ciascuno oltre che da Centraline Trentine srl - società controllata da DE - col 31%) produce una potenza media complessiva di oltre 5 MW, dando un importante contributo in termini di produzione di energia rinnovabile, dall'altro il Comune di Malè porta a compimento una storia quasi secolare di utilizzo idroelettrico delle acque della parte inferiore del Rabbies: aumentando via via portata derivata e salto, dal centinaio di HP (80 kW) della concessione del 1931 si è passati ai 500 kW della concessione del 1988 agli attuali 1.428 kW (990 nell'impianto Rabbies 3 e 438 kW nel Rabbies 4); con la attuale concessione (scadenza 2038) si supereranno i 100 anni.
 

 
Due ulteriori dati tecnici: Rabbies 3 prende dallo scarico di Rabbies 2 la portata massima 2.500 l/s, media 1.261 l/s (di cui 200 l/s precari, per eventuali usi futuri irrigui in bassa Val di Sole), salto 80,08 m e potenza 990 kW, mentre Rabbies 4 prende dallo scarico di Rabbies 3 e restituisce nel Noce la portata massima 2.200 l/s, media 1.160 l/s (di cui 200 l/s precari, per eventuali usi futuri irrigui in bassa Val di Sole), salto 38,55 m e potenza 438,4 kW. Infine i costi: per la centrale Rabbies 3 si tratta di 3.570.800 euro circa ai quali si sommano 25mila euro per sistemazioni, mentre per la centrale Rabbies 4 il costo di realizzazione dell'intervento è pari a 1.262.800 euro circa più 26mila euro per sistemazioni; su entrambe le opere sono stati risparmiati rispettivamente circa 1.403.000 e 540.000 euro.


 
«L'inaugurazione di queste due nuove centrali idroelettriche – ha affermato il vicepresidente Tonina – completa un percorso, iniziato anni fa, importante per il comune di Malè, che vanta la sua prima concessione idroelettrica fin dal 1931 e che da queste due opere ricaverà risorse utili per il territorio che rimarranno per molti anni.»
Tonina si è complimentato con i promotori dell'iniziativa anche per essere stati «attenti e sensibili nei confronti dell'ambiente, giacché qui non si parla di sfruttamento bensì di utilizzo delle acque del torrente Rabbies».
In occasione dell'inaugurazione delle due centrali, Tonina ha ricordato che a breve scadranno le concessioni idroelettriche in essere e che la Giunta si accinge a presentare presto un disegno di legge che consenta di esperire la gara anche prima del 2022: «Vogliamo restituire benefici ai territori che hanno sopportato l'impatto di tali opere».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni