Home | Economia e Finanza | Commerciale | «Ondata» di novità dalla SITC di Canazei: ecco la «Dòlaondes»

«Ondata» di novità dalla SITC di Canazei: ecco la «Dòlaondes»

Anticipazioni su logo e grafica che accompagneranno il nuovo centro acquatico

image

Dopo mesi d’intenso lavoro, finalmente la S.I.T.C. (Società Incremento Turistico di Canazei) è pronta per presentare al pubblico, il logo e il concept grafico che accompagneranno la nuova struttura dedicata all’acqua che sta per essere ultimata a Canazei.
Logo e concept sono stati studiati per racchiudere nella loro essenzialità, tutto quello che il nuovo centro acquatico rappresenta per la SITC.
Da una parte tradizione e legame univoco con il territorio di cui è espressione, in abbinamento al grande investimento economico e strutturale che rappresenta la nuova scommessa imprenditoriale della società per azioni di Canazei, guidata dal Presidente Paolo Fosco.
 
Il nome, «Dòlaondes», letteralmente dalla lingua ladina «Segui le onde», è l’invito esplicito a seguire il movimento delle onde, quindi dell’acqua, all’interno del nuovo centro acquatico di Canazei.
La nuova imponente struttura, richiama infatti anche in più aspetti strutturali essenziali, il movimento dell’acqua.
«Dòlaondes», è un nuovo termine ladino, dalla dolce musicalità creato ad-hoc, scrivendo insieme tre parole. Nasce quindi insieme alla struttura con l’intento di riflettere sull’utente il richiamo magico verso il nuovo tempio dell’acqua.
 
Definisce anche, il legame antico, esistente tra questi luoghi e l’acqua.
Nel cuore delle Dolomiti ladine, un tempo ricoperte dal mare primordiale, rinasce grazie al progetto finanziato dalla SITC e realizzato dall’arch. Ralf Dejaco di Bressanone, un nuovo scrigno in cui l’acqua, sarà la protagonista.
Al «Dòlaondes» l’acqua sarà infatti: movimento, sport, divertimento, benessere e rigenerazione, generando in chi frequenterà la struttura, quel ritorno alla percezione di sé che solo l’acqua regala.
 Quattro aree all’interno della struttura creeranno un unicum architettonico tra paesaggio e struttura, tra interno ed esterno in cui sarà l’acqua in tutte le sue varianti ad essere elemento prevalente.
 
Il marchio «Dòlaondes» è l’espressione grafica degli elementi che uniscono Canazei, ai materiali di costruzione del centro, generando un’ondata di novità ed una nuova importante scommessa imprenditoriale per la S.I.T.C.
Nel dettaglio del marchio, l’onda, è la linea nuova, che nasce dall’unione grafica dei singoli elementi rappresentati come colonne dai colori diversi e dall’andamento ondulatorio, dolce proprio come l’acqua.
Le colonne richiamano gli elementi verticali della Val di Fassa (le montagne, le Dolomiti, le piante acquatiche caratteristiche delle origini di Canazei).
Poi le quattro zone di cui il centro è composto ognuna di un colore diverso ed infine le particolari colonne oblique che caratterizzano l’architettura del centro.
 
I colori delle colonne rappresentate nel logo, ricordano gli elementi cromatici che contraddistinguono questo luogo di montagna, noto in tutto il mondo: il blu dell’acqua e del cielo limpido, l’arancione del calore del sole che accende questi luoghi in ogni stagione, il marrone delle rocce e della terra, il verde dei boschi, polmone naturale di questa valle a vocazione turistica.
Le quattro aree tematiche di «Dòlaondes» diventeranno i sottomarchi della struttura principale, identificando la attività che si svolgeranno in ognuna.
«Water & Fun», le cinque piscine. «Eghes Wellness», il benessere in tutto il suo comprovato percorso. «Sport & Fitness», la palestra d’avanguardia e «Eat & Drink» quale premio e ristoro dopo un’intensa giornata di attività e relax nell’acqua.
Infine il claim, ovvero il motto che accompagnerà il lancio della nuova struttura e che dovrà diventare, parte del linguaggio corrente, proprio come l’acqua: «Segui le onde, Dòlaondes!»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni