Home | Economia e Finanza | Commerciale | A Riccardo Felicetti il premio «Sua eccellenza Italia 2012»

A Riccardo Felicetti il premio «Sua eccellenza Italia 2012»

Anche al contitolare del Pastificio Felicetti l’ambito premio del Gambero Rosso

image

Riccardo Felicetti, coproprietario del Pastificio Felicetti, leader di mercato nella produzione di pasta biologica di alta qualità, si aggiudica il riconoscimento «Sua Eccellenza Italia 2012»' nell’ambito della seconda edizione del premio istituito dalla prestigiosa rivista enogastronomica Gambero Rosso.
La cerimonia di consegna si è svolta il 29 novembre presso la Città del Gusto di Roma, dove sono state premiate 23 «eccellenze» che si sono evidenziate tra tutte per l’attività svolta nella promozione del prodotto italiano e nell’affermazione delle migliori produzioni del nostro paese.
 
 Riccardo Felicetti ha ricevuto il premio con la seguente motivazione  
Riccardo Felicetti, Sua Eccellenza Italia 2012, è protagonista in azienda e nella associazione nazionale che presiede, del rilancio del prodotto più noto della cucina italiana, ulteriormente nobilitato dalla creazione di brand dietro i quali c'è la sostanza del rapporto con i produttori agricoli e la costante ricerca dei migliori sistemi di consumo grazie alla collaborazione con importantissimi cuochi italiani.
 
Un ulteriore riconoscimento per Riccardo Felicetti e il Pastificio che rappresenta, da sempre impegnato, con la sua famiglia, nel rispetto dell’arte pastaia, nella qualità produttiva e nell’etica sia ambientale che professionale.
 
 Pastificio Felicetti
Il Pastificio Felicetti nasce nel 1908 dal tenace e orgoglioso ingegno trentino, e incessantemente imprende da quell’anno a Predazzo, cuore della splendida cornice dolomitica della Val di Fiemme.
Con il tempo raggiunge le odierne dimensioni (circa 5.000 m2) che gli permettono di produrre - dalle quattro linee a ciclo continuo - complessivamente circa 60 ton di pasta al giorno, suddivise in un centinaio di formati nei differenti impasti: grano duro; all’uovo; biologica, anche integrale.
 
Leader di mercato nella produzione di pasta biologica di alta qualità - con un proprio laboratorio di auto-controllo e quattro certificazioni mondiali dai massimi punteggi - fonda questa sua peculiarità sui dieci lustri e più di intima relazione con i mugnai e gli agricoltori, attori protagonisti divenuti ormai inalienabili partner del Pastificio.
Italia, Germania, Benelux e Inghilterra, Canada e Stati Uniti, Giappone, Emirati Arabi e Australia sono le aree commerciali di riferimento: mercati internazionali divenuti la punta di diamante di quest’Azienda che ha iniziato a vendere in Austria nel ’56 e che si trova oggi con una quota di esportazioni pari all’80% del fatturato.
 
Dal ’95 i tre cugini Paolo, Stefano e Riccardo, quarta generazione di Felicetti, salendo sul ponte di comando, portano l’azienda a un’ulteriore affermazione sui mercati esteri, che la scelgono per il livello di qualità del prodotto offerto e per l’affidabilità nel servizio.
Nel 2004 nasce Monograno Felicetti, con l’obiettivo di coniugare il massimo esprimibile di tutta l’arte pastaia in loro patrimonio e le esigenze di tutti i «pasta-lovers» - anche professionisti del settore ristorazione - sempre più consapevoli, esigenti e sensibili ai temi di etica ambientale.
 
Tre le linee di prodotto, integralmente biologiche, espresse in diversi formati: di grano Khorasan a marchio Kamut (Montana, Usa) progenitore di tutti i grani duri; di grano duro di varietà Matt proveniente da Puglia e Sicilia.
Di Farro della miglior qualità, delle oltre sessanta varietà prodotte di questo cereale, coltivato in Umbria. Tutte le paste ottenute sono trafilate al bronzo e sapientemente essiccate per ottenere risultati ottimali di sapore e struttura, in ogni cottura possibile. 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni