Home | Economia e Finanza | Commerciale | Dialogo interreligioso: FBK nomina Marco Ventura

Dialogo interreligioso: FBK nomina Marco Ventura

La Fondazioine Bruno Kessler nomina un esperto internazionale alla guida del Centro per le Scienze Religiose

Esperto nel campo del diritto comparato delle religioni, delle relazioni tra stati, chiese e gruppi religiosi, nonché in tema di libertà religiosa e laicità, Marco Ventura ha stretto una fitta rete di relazioni internazionali che lo vedono coinvolto in progetti e iniziative riguardanti uno dei temi centrali della ricerca del Centro, quello del dialogo interreligioso, di cui proprio in questi giorni sperimentiamo la drammatica attualità e complessità.
Raggiunto telefonicamente, subito dopo la nomina, ad Istanbul dove si trova per un convegno internazionale, Marco Ventura ha dichiarato: «Nei suoi 40 anni di storia, il Centro per le Scienze Religiose si è affermato come un punto di riferimento nazionale e internazionale.
«È oggi grande la responsabilità del Centro in un mondo in cui credenti e non credenti, e credenti di diverse fedi stanno imparando a convivere, e affrontano perciò gravi tensioni.
«Agli uomini e alle donne dell’FBK-Isr e della Fondazione Bruno Kessler non mancano le risorse personali e materiali per mettersi al servizio della comunità locale, nazionale ed internazionale e per sviluppare a Trento un polo di riflessione sui conflitti religiosi, etici e culturali.
«Sono onorato di essere stato scelto per guidare questa avventura.»
 
Ordinario di diritto canonico e diritto delle religioni nelle Università di Siena e di Lovanio (Belgio), Marco Ventura (1964) vanta importanti esperienze di ricerca e di insegnamento svolte presso prestigiose università e centri di ricerca in Europa, America e Cina.
La nomina di Marco Ventura a direttore del Centro per le Scienze Religiose da parte del CdA della Fondazione Bruno Kessler avviene a conclusione di un processo di selezione affidato ad una commissione di esperti esterni che lo ha indicato tra una rosa di candidati qualificati.
Particolarmente convincenti sono risultati, oltre al solido profilo di studioso, la visione strategica che Marco Ventura ha dimostrato di possedere in relazione alle prospettive di sviluppo dell’FBK-Isr su tematiche religiose dell’oggi, muovendo dall’importanza del contesto storico di riferimento del Centro e dalla possibilità di creare sinergie e forme innovative di partnership con omologhi enti di ricerca di alto livello scientifico in Europa.
Marco Ventura succede ad Alberto Bondolfi, il cui mandato alla direzione del Centro per le Scienze Religiose si conclude a fine dicembre.
 
Al termine della seduta il presidente della Fondazione Francesco Profumo ha dichiarato a sua volta: «A nome del Consiglio di Amministrazione e mio personale desidero esprimere al professor Bondolfi un sentito ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni alla guida del gruppo di ricerca dell’FBK-Isr e per il suo contribuito di competenze e di esperienze che ha saputo dare allo sviluppo del Centro.
«Sono certo che il nuovo Direttore saprà valorizzare e portare avanti il lavoro fin qui fatto, anche attraverso l’esplorazione di nuovi orizzonti e azioni sempre più legate all’attualità.»
 
 MARCO VENTURA SHORT BIO 
Dopo aver studiato giurisprudenza presso le università di Pavia, la città di famiglia, e Perugia, la città dove è cresciuto, Marco Ventura ha conseguito un dottorato in diritto canonico e diritto delle religioni presso l’Università di Strasburgo nel 1992.
E’ stato ricercatore presso l’Università di Perugia dal 1993 al 1998 e professore associato alle Università di Bari e di Foggia dal 1998 al 2001.
Dal 2002 è professore ordinario all’Università di Siena. Ha trascorso periodi d’insegnamento e di ricerca presso le università di Londra (UCL) nel 2002, di Oxford nel 2004, di Strasburgo nel 2005 e nel 2014-2015, presso il Centro de Formação Jurídica e Judiciária di Macao (Cina) nel 2006, presso l’Université libre de Bruxelles nel 2007, l’Indian Law Institute in Delhi nel 2011, l’University of Cape Town nel 2011, l’University of California, Berkeley nel 2011 e 2013, l’Al-Akhawayn University di Ifrane (Morocco) nel 2014 e l’International Center for Law and Religion Studies presso la Brigham Young University (Provo, Utah) nel 2015. Nel 2015 ha insegnato nel Summer training program on religion and the rule of law presso l’Università di Pechino (Constitutional and Administrative Law Center).
Dall’ottobre 2012 al settembre 2015 è stato in congedo dall’Università di Siena ed è stato professore (hoogleraar) presso la Facoltà di diritto canonico dell’Università cattolica di Lovanio (Katholieke Universiteit Leuven) dove ha diretto il Master in Society, Law and Religion.

Dal 2013 al 2015 è stato in Vietnam come esperto nel dialogo strategico tra Unione europea e governo vietnamita. È ricercatore associato del centro Droit, Religion, Entreprise et Societé (DRES) dell’Università di Strasburgo e del CNR francese (CNRS).
È membro dell’European Consortium for Church and State Research. E’ membro di vari comitati scientifici e editoriali, tra cui l’Editorial Board dell’Ecclesiastical Law Journal (Cambridge University Press).
I suoi interessi di ricerca includono il diritto ecclesiastico e il diritto canonico, le relazioni tra stati, chiese e gruppi religiosi, il diritto delle religioni, la libertà religiosa e la laicità, il diritto comparato delle religioni, la bioetica e il biodiritto.
Marco Ventura è autore di vari articoli di rivista e capitoli di libri in italiano, inglese e francese. Alcune sue pubblicazioni sono state tradotte in russo, tedesco e vietnamita.
È l’autore dei libri seguenti: Procréer hors la loi (Strasbourg: Cerdic-publications, 1994), Pena e penitenza nel diritto canonico postconciliare (Napoli: ESI, 1996), La laicità dell’Unione europea (Torino: Giappichelli, 2001), Religion and Law in Italy (Alphen aan den Rijn: Wolters Kluwer, 2013), Creduli e credenti.
Il declino di Stato e Chiesa come questione di fede (Torino: Einaudi, 2014), e From Your Gods to Our Gods. A History of Religion in British, Indian and South African Courts (Eugene OR: Cascade Books, 2014).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni