Home | Economia e Finanza | Cooperazione | Dalla fusione delle 3 Rurali nasce la «Cassa Rurale Adamello»

Dalla fusione delle 3 Rurali nasce la «Cassa Rurale Adamello»

La nuova realtà bancaria avrà 19 filiali estese da Madonna di Campiglio fino a Salò

È in fase di completamento il percorso che porterà all’aggregazione di Cassa Rurale Adamello Brenta, Cassa Rurale Pinzolo e Cassa Rurale Val Rendena.
Il nome «Cassa Rurale Adamello» ben identifica il territorio in cui opererà la nuova realtà bancaria con 19 filiali estese da Madonna di Campiglio fino a Salò.
Un risultato che ha richiesto impegno e dedizione da parte dei tre Consigli di Amministrazione, i quali dopo approfondimenti e valutazioni hanno scelto e operato per l’aggregazione.
Una scelta maturata anche per poter fare fronte in maniera più efficace ed efficiente sia alla nuova normativa bancaria che alle mutate esigenze della clientela e dei soci.
Le maggiori dimensioni e l’estensione geografica invitano anche a fare un passo avanti verso un nuovo modello organizzativo.
A tal fine in questi mesi il percorso di fusione sta impegnando in maniera condivisa anche i dipendenti delle tre Casse Rurali al fine di integrare virtuosamente i tre modelli organizzativi.
 
 La visione di «Cassa Rurale Adamello» 
Un albero col fusto solido e tre radici che lo sorreggono.
Dalla fusione nasce un progetto di Cassa Rurale che fa del territorio la sua vocazione. Questa vocazione territoriale di «Cassa Rurale Adamello» si fonda su tre radici:
1. la costruzione di un nuovo modello di relazione, comunicazione e supporto a cinque soggetti: le famiglie, i giovani, i soci, le imprese e le associazioni. Valorizzando e potenziando quello che ogni Cassa ha individualmente costruito nel passato;
2. l’attenzione alle nuove tecnologie come chiave di servizio al cliente e strumento di efficienza organizzativa;
3. l’attenzione al benessere e alla valorizzazione dei collaboratori della nuova Cassa Rurale.
 
Dopo l’accordo di Fusione siglato dai Consigli di Amministrazione il 26.11.2018 e dopo l’assenso pervenuto da parte della Provincia di Trento toccherà ai Soci esprimere la propria opinione in occasione delle prossime assemblee previste per la fine di maggio.
Saranno quindi i Soci a decidere definitivamente la nascita della nuova realtà, con il loro assenso a far data dal 01.07.2019 avremo un nuovo ed importante istituto di credito sul territorio delle Giudicarie.
 
 I numeri di «Cassa Rurale Adamello» 
Un nuovo istituto moderno che nasce da tre banche tradizionali e patrimonialmente sane con l’obiettivo di proiettarsi verso una banca di relazione e tecnologia con una forte immagine distintiva sul territorio.
 
In sintesi alcuni numeri:
• 8.997 Soci
• Fondi Propri € 76.469.959,00 - CET1 16,78%
• N. filiali. 19
Un’unica sovrapposizione sul territorio di Madonna di Campiglio che porterà ragionevolmente alla realizzazione di una unica filiale.
• 103 dipendenti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone