Home | Economia e Finanza | Agricoltura | Melinda regina delle mele, ora anche delle ciliegie

Melinda regina delle mele, ora anche delle ciliegie

Il Consorzio, Gold sponsor all’International Cherry Symposium di Vignola, si prepara alla raccolta di fine giugno con ottime prospettive

image

>
Melinda è garanzia di eccellenza e unicità non solo per le mele, ma anche per le ciliegie. In attesa della raccolta, che inizierà a fine giugno per portare sulle tavole degli italiani ciliegie tardive di altissima qualità, il Consorzio è Gold sponsor all’International Cherry Symposium che si terrà alla Rocca di Vignola il 22 e 23 maggio.
Al convegno, che si svolge in quella che tradizionalmente è considerata la patria di questo frutto, sono chiamati a partecipare i maggiori esperti a livello mondiale, che presenteranno review scientifiche aggiornate sulle tematiche di più stretta attualità.
 
Le ciliegie Melinda sono, insieme alle mele, un dono offerto da una terra unica come quella delle valli del Noce. Coltivate sotto telo, sono protette da avversità atmosferiche e fenomeni di cracking, a garanzia la massima qualità.
Le principali varietà prodotte dal Consorzio sono Kordia, croccante e zuccherina dal colore rosso scuro con la tipica forma a cuore, e Regina, anch’essa croccante e succosa, ma che si distingue per una sagoma più allungata e una colorazione rosso intenso.
La scorsa stagione le due varietà hanno rappresentato rispettivamente il 70% e il 30% della produzione.
 

 
Tutte le ciliegie Melinda, dopo la raccolta, vengono sottoposte ad analisi sia dagli occhi esperti del personale che dalle macchine presso la Cooperativa Melinda COCEA a Segno di Predaia.
In questa struttura, vengono utilizzati macchinari all’avanguardia come l’Hydrocooler, il sistema in grado di raffreddare velocemente le ciliegie in modo che possano essere lavorate in macchina mantenendo una lunga shelf life e la futuristica Cherry Vision Unitec Technology, l’esclusiva tecnologia per la valutazione della qualità interna ed esterna dei frutti, che permette la rilevazione del calibro, del colore, di eventuali difetti interni ed esterni, così come la verifica della morbidezza, dell’assenza o meno del picciolo e del grado Brix.
 
In questo modo il prodotto viene selezionato con accuratezza ed attenzione per garantire al consumatore finale un livello di eccellenza ed unicità sempre alto e costante, di cui il bollino blu è garanzia.
Per la produzione 2019, meteo permettendo, le prospettive sono buone: la stagione scorsa, infatti, è stata particolarmente generosa, con quantitativi che sono stati solo in Val di Non di oltre 1.150 tonnellate, alle quali si sono aggiunte circa 330 tonnellate prodotte in altre valli trentine.
Un totale di ben 1.480 tonnellate selezionate e confezionate da Melinda, più del doppio rispetto al 2016, anno già considerato record.
 

 
«Nonostante le ultime stagioni ci abbiano dato buone soddisfazioni, la speranza è quella di fare sempre meglio, ma è chiaro che gran parte della responsabilità è affidata a Madre Natura, che ci auguriamo sia ancora benevola, – ha dichiarato il Presidente di Melinda Michele Odorizzi. – Vedremo fra qualche settimana se e come le abbondanti piogge di maggio avranno influito sulla produzione»
Melinda propone le sue ciliegie principalmente sul canale GDO e continuerà a distribuirle anche all’estero, mercato che lo scorso anno si è ritagliato per la prima volta oltre il 10% delle vendite.
Visto il trend di vendita, i pack principalmente richiesti dai clienti saranno ancora di dimensioni ridotte, come ad esempio il cestino da 300gr, top seller 2018.
 
Una scelta questa che comporta maggiore impegno in fase di confezionamento: i piccoli formati infatti, se da un lato aiutano a valorizzare la frutta di alta qualità come le ciliegie Melinda, dall’altro necessitano di una evoluta tecnologia per la lavorazione.
Anche per questo quella alle porte è una stagione che vede la selezionatrice automatica presente presso la Cooperativa Cocea ulteriormente potenziata con quattro nuove linee di lavorazione ed un nuovo svuotatore automatico che costituiscono un ulteriore passo in avanti nella capacità di selezionare e confezionare le ciliegie in modo tempestivo ed efficiente.
Un processo virtuoso che parte dal campo e si sviluppa in Cooperativa garantendo anche alle ciliegie una qualità coerente con l’alto livello dell’immagine e della reputazione del Brand Melinda.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone