Home | Economia e Finanza | Agricoltura | Le nuove confezioni amiche dell’ambiente di Melinda

Le nuove confezioni amiche dell’ambiente di Melinda

Quando l’amore per la natura fa compiere scelte consapevoli: le mele dal bollino blu disponibili in diversi packaging innovativi in materiale eco-friendly

Melinda, sempre più impegnata in azioni tangibili a supporto di uno dei valori centrali del proprio modello di business, la sostenibilità, concretizza i propri ideali anche attraverso la realizzazione di nuovi packaging ecologici, disponibili da pochi giorni nei punti vendita.
Una scelta che il Consorzio ha intrapreso con la consapevolezza che la Terra è un ecosistema da tutelare perché produca buoni frutti, ma orientata anche a soddisfare le esigenze di consumatori sempre più consapevoli, che orientano i propri acquisti selezionando aziende impegnate sul fronte della green sustainability.
Da un’indagine condotta da PWC su 21mila persone in 27 Paesi emerge infatti come il 49% prediliga prodotti e brand attenti all’ambiente, il 41% eviti il più possibile l’uso della plastica e il 37% ricerchi specificatamente packaging eco-friendly.
(Fonte: Global Consumer Insight Survey di PWC).
 
Sapendo che nel mondo ogni anno vengono prodotte 396 milioni di tonnellate di plastica, di cui 100 milioni finiscono in mare (fonte: Rapporto internazionale WWF) generando ingenti danni al nostro pianeta, Melinda ha deciso di dare un segnale forte, impegnandosi a ridurre l’impatto generato dalle proprie confezioni, limitando il più possibile l’utilizzo dei materiali plastici utilizzati per il confezionamento delle mele.
Il Consorzio ha quindi sviluppato diverse soluzioni ecologiche per garantire al consumatore la qualità e il servizio di sempre, con un’attenzione in più alla natura.
 
La principale novità è il «Packaging in Biopat» fornito in esclusiva al Consorzio dalla ditta Ghelfi Ondulati. Si tratta di una innovativa confezione da 4 mele in pura cellulosa prodotta in Italia, biodegradabile, compostabile e riciclabile.
Questo vassoio, una volta vuoto, può essere riutilizzato in mille modi e può persino essere messo nel forno a microonde e in frigorifero.
Mantiene inalterate le caratteristiche del cibo ed essendo impermeabile può anche contenere liquidi e diventare ad esempio una ciotola per il proprio amico a quattro zampe.
 
Altro nuovo materiale ecocompatibile utilizzato dal Consorzio è il «Film in Pla», una bioplastica che deriva dalla lavorazione del mais, biodegradabile e compostabile, che vanta i certificati DIN EN 13432 (7H0052) e TŰV Austria «OK Biobased(S206)». Questo film, utilizzato per isolare le mele dall’atmosfera esterna, è in grado di mantenere inalterata la freschezza del prodotto, ma riduce in modo rilevante l’impronta ambientale di questa tipologia di confezione.
 
Nel corso del 2019 è stato incrementato anche l’utilizzo dei pack in «cartone», materiale naturale e riciclabile che ha sostituito molte soluzioni che adottavano materiali plastici.
 
Nonostante le grandi novità in questo ambito, Melinda non si ferma qui. La ricerca di nuovi packaging ecocompatibili continua e riserverà interessanti sorprese anche per il 2020, sempre con l’obiettivo prioritario di garantire il meglio ai propri consumatori, nel rispetto e nella tutela dell’ecosistema.
L’introduzione di pack eco-friendly è un’ulteriore prova dell’impegno dell’azienda nei confronti della sostenibilità.
Non solo un concetto teorico, ma sostanziale, che si esprime attraverso azioni concrete a tutti i livelli aziendali, allo scopo di essere più efficienti, investendo in una produzione in perfetta armonia con l’ambiente, vero patrimonio da preservare e da garantire alle future generazioni.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone