Home | Economia e Finanza | Agricoltura | Promozione UE dei prodotti agroalimentari europei

Promozione UE dei prodotti agroalimentari europei

Più di 200 milioni di euro il budget destinato a finanziarli all’interno e all’esterno della UE

Nel 2020 la Commissione europea finanzierà le campagne di promozione dei prodotti agroalimentari all’interno e all’esterno dell’Ue con un budget di 200,9 milioni di euro.
Il programma di lavoro per il prossimo anno definisce le priorità, individua i Paesi export ad elevato potenziale di crescita e i settori da promuovere.
L’obiettivo è quello aiutare a cogliere le opportunità del mercato globale, sensibilizzare i cittadini sui regimi di qualità, compresi i prodotti biologici, e sostenere i produttori alle prese con le crisi di mercato.
A gennaio 2020 saranno lanciati i bandi di finanziamento e vi potranno accedere organizzazioni professionali, di produttori e gruppi agroalimentari responsabili delle attività di promozione.
 
Entrando nel dettaglio più della metà del bilancio (118 milioni di euro) sarà destinato alle campagne sui mercati extra-Ue con un elevato potenziale, come Canada, Cina, Giappone, Corea, Messico e Stati Uniti.
Tra i settori da promuovere ci sono i prodotti lattiero-caseari, le olive da tavola e l’olio d’oliva, nonché i vini.
Le campagne informeranno inoltre i consumatori della Ue e del resto del mondo sui vari sistemi e sulle diverse etichette di qualità dell’Ue, come le Indicazioni geografiche o i prodotti biologici.
Le iniziative si propongono anche di sottolineare gli elevati standard di sicurezza e qualità, la diversità e gli aspetti tradizionali dei prodotti agroalimentari dell’Ue. All’interno dell’Ue la promozione si focalizzerà su un’alimentazione sana e sull’aumento del consumo di frutta e verdura fresca.
 
Due le tipologie di sostegno: i programmi «semplici» che possono essere presentati da una o più organizzazioni del medesimo Stato membro e che hanno a disposizione un budget di 100 milioni di euro.
I programmi «multipli» che coinvolgono invece almeno due organizzazioni nazionali provenienti da almeno due Stati membri o da almeno una o più organizzazioni europee e beneficiano di un plafond di 91,4 milioni di euro.
Altre risorse per 9,5 milioni di euro saranno dedicate alle iniziative della Commissione, come la partecipazione a fiere e campagne di comunicazione, nonché iniziative diplomatiche promosse dal commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale e accompagnate da una delegazione commerciale.
 
Per queste iniziative saranno stanziati altri 17,2 milioni di euro provenienti dai programmi di promozione multipli 2019.
Si tratta di un sostegno supplementare per formaggi e burro, olio d’oliva e olive da tavola in un mercato globale difficile.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni