Home | Economia e Finanza | Industria | Le vendite di automobili a settembre segnano un calo

Le vendite di automobili a settembre segnano un calo

Nel segmento A resistono alla grande le italiane Fiat Panda e Fiat 500

Non sono certo incoraggianti i dati riguardanti la vendita di automobili nel mese di settembre.
Dopo i primi sette mesi con esito complessivo positivo e con un agosto che ha registrato numeri record grazie alle immatricolazioni delle auto non a norma con le nuove direttive europee antinquinamento, il nono mese del 2018 registra un crollo indicativo degli acquisti di autovetture.
Nonostante il calo delle vendite registrato a settembre, e che ha coinvolto tutti i principali marchi, Fiat continua a guidare il segmento A del mercato delle quattro ruote, grazie ai suoi modelli Panda e 500.
Rispetto allo stesso periodo del 2017, il calo però è del 5%, anche se la Fiat 500 è ancora a oggi l’auto italiana più commercializzata in Europa.
 
Alle spalle troviamo la Panda, che raggiunge 113 mila unità in Europa, con una flessione del 14% rispetto allo scorso anno, un calo della vettura della casa torinese legato principalmente ai dati ottenuti in Italia, dove le vendite fanno registrare un -22%.
In generale la flessione delle vetture Fiat, ma anche di quelle di altri marchi, è dovuta anche alle nuove scelte di acquisto che stanno prendendo piede non solo in ambito aziendale ma anche tra i privati.
Parliamo del noleggio a lungo termine, una soluzione all inclusive che permette di avere un’automobile con un canone fisso mensile che include assistenza, assicurazioni, soccorso stradale e molto altro ancora.
 
Parallelamente al noleggio, anche l’acquisto di vetture di seconda mano è in crescita, e uno dei modelli maggiormente richiesti è la Fiat 500 usata, grazie al suo fascino retrò ma sempre adatto coi tempi che piace molto ai giovani e meno giovani.
La crescita dell’acquisto di auto usate è favorita anche dalle tantissime offerte disponibili sul mercato, come ad esempio quelle di brumbrum, che permettono di acquistare l’auto dei propri sogni, non rinunciando allo stile e nemmeno al risparmio, grazie a una vasta disponibilità di modelli adatti a ogni genere di esigenza e a prezzi davvero convenienti.
 
Se il trend di fine anno non avrà una forte impennata, difficile che Panda e 500 superino i risultati ottenuti nel 2017 in termine di vendite generali in Europa. Nel 2017 Panda raggiunse quota 187 vetture vendute, la 500 arrivò a 189 mila.
Per superare questi target i due modelli avranno bisogno di importanti novità in grado di rinnovare la loro gamma, con un design che ormai è immutato da diversi anni e che necessitano almeno di un profondo restyling. Per quello che riguarda gli altri modelli di casa Fiat, sempre nel segmento A, troviamo in terza posizione anche la Tipo, che ha raggiunto 89 mila unità commercializzate, facendo segnare una flessione del 9%.
 
Buone notizie invece per quanto riguarda il modello 500X, il crossover compatto della casa italiana che riprende le linee della classica 500 proponendo una vettura più alta, comoda e spaziosa.
Tale modello è arrivato a quota 79 mila vendite, facendo registrare una crescita del 20% rispetto allo scorso anno.
A trainare le vendite di questa vettura è il mercato italiano, dove sono state immatricolate ben 39 mila unità, con una crescita del 23% rispetto al 2017.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone