Home | Economia e Finanza | Industria | Lu&Mi Detergenti amplia i propri spazi produttivi a Rovereto

Lu&Mi Detergenti amplia i propri spazi produttivi a Rovereto

Siglato con Trentino Sviluppo il contratto di rent-to-buy del compendio «ex Frigo Arredo» per un valore di 1,3 milioni di euro

Lu&Mi Detergenti cresce sui mercati esteri e, per far fronte alle nuove commesse, raddoppia i propri spazi produttivi a Rovereto.
L’impresa ha siglato infatti con Trentino Sviluppo un contratto di rent-to-buy sul compendio «ex Frigo Arredo» per un valore pari a 1,3 milioni di euro.
Il compendio industriale, con una superficie di 5.200 metri quadrati, è adiacente all’attuale sede di Lu&Mi e verrà attrezzato per la produzione e lo stoccaggio di materie prime e prodotti finiti.
A fronte del sostegno pubblico l’impresa dei detergenti e della cosmesi si impegna ad investire 3,2 milioni di euro per l’acquisto della sede e di nuovi impianti tecnologici e ad assumere 6 nuovi dipendenti, raggiungendo quota 30 addetti.
 

 
È stata siglata dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e dal titolare di Lu&Mi Detergenti Bruno Battisti l’intesa a supporto dello sviluppo produttivo e occupazionale dell’impresa cosmetica roveretana.
Nello specifico Trentino Sviluppo ha acquistato il compendio «ex Frigo Arredo» di via della Pineta, per poi cederlo alla Lu&Mi con un contratto di «rent-to-buy» della durata di 12 anni, rinnovabili.
Così facendo l’azienda potrà contare su ulteriori 5.200 metri quadrati da adibire alla produzione e allo stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti, in uno spazio contiguo a quello occupato dall’attuale sede (8.500 metri quadrati).
«Con questo accordo per l’utilizzo di una nuova area produttiva adiacente alla nostra – spiega Bruno Tomasi, titolare di Lu&Mi Detergenti – l’azienda avrà la possibilità di incrementare il settore dei prodotti cosmetici, in Italia ed all’estero, arrivando anche a nuovi mercati emergenti.»
 

 
Una necessità, quella di Lu&Mi Detergenti di ampliare i propri spazi di produzione, sorta proprio a seguito del crescente successo sui mercati esteri, in particolare nei Paesi emergenti quali Marocco, Egitto, Pakistan, Irak e Algeria, in cui lo sviluppo della classe media sta facendo aumentare l’interesse verso i prodotti per la cura e la bellezza.
Di qui la necessità di ampliare il core business aziendale, costituito da detersivi, saponi lavamani, sanificatori e detergenti per uso civile e industriale, con un nuovo pacchetto di articoli cosmetici di gamma medio-alta.
A tal fine l’impresa si è impegnata con Trentino Sviluppo ad effettuare investimenti sul sito produttivo di Rovereto per complessivi 3,2 milioni di euro, comprensivi dei costi di acquisto della sede, degli interventi di adeguamento e ristrutturazione dell’immobile e l’acquisto di nuovi macchinari e impianti per la produzione.
Investimenti che permetteranno all’azienda di incrementare in maniera significativa il proprio fatturato, fino a 9,2 milioni di euro entro il 2019, e di assumere nel corso del prossimo anno 6 nuovi dipendenti, raggiungendo quota 30 addetti entro la fine del 2020.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni