Home | Economia e Finanza | Lavoro | «Prevenire le morti sul lavoro, un impegno che riguarda tutti»

«Prevenire le morti sul lavoro, un impegno che riguarda tutti»

Lo ha detto l'assessore Spinelli dopo i tragici incidenti che si sono verificati in questi giorni in Trentino

Di seguito le parole con cui l’assessore allo sviluppo economico e lavoro ha commentato i recenti, drammatici eventi che hanno causato la morte di due lavoratori impegnati in due filiere importanti del mondo del lavoro trentino.
 
«I due tragici episodi che hanno coinvolto un operaio impegnato sull’acquedotto di Rango e un boscaiolo precipitato da un albero nei boschi sopra Tione richiamano ancora una volta l’attenzione sulla necessità di garantire a tutti condizioni di lavoro più sicure.
«Uso volutamente il plurale perché questo impegno non può riguardare un unico soggetto o un singolo organismo di vigilanza. Il problema degli incidenti, a volte mortali, sul lavoro investe infatti ambiti diversi, a cominciare da quello della prevenzione.
«È necessario un impegno straordinario per diffondere, ad ogni livello, una cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro basata sull’adozione capillare delle misure di carattere preventivo e protettivo previste dalle normative vigenti, ma che investa anche il mondo della scuola, dove si formano i lavoratori del futuro, il sistema degli appalti e quant’altro.
«La sicurezza deve diventare un abito mentale tanto dei lavoratori quanto dei datori di lavoro e degli enti pubblici e dei governi, all’interno di un quadro condiviso di diritti, di responsabilità e doveri. In Trentino molto è stato fatto ma evidentemente non basta.
«Mentre esprimiamo, anche come Provincia autonoma di Trento, il nostro cordoglio ai familiari delle vittime, vogliamo pertanto ribadire il nostro impegno, che abbraccia anche alle organizzazioni sindacali e imprenditoriali e le agenzie del settore, per far cessare questi eventi drammatici e garantire un futuro di sicurezza e salute a tutti i lavoratori.»
 
«Recentemente – ha aggiunto Spinelli – abbiamo avviato in Provincia i lavori del Comitato provinciale di coordinamento in materiale di Salute e Sicurezza sul lavoro.
«Un segnale anche questo del fatto che i temi della prevenzione e della sicurezza sui luoghi di lavoro sono prioritari per il nostro esecutivo.
«Confermiamo la nostra ferma volontà di adottare in maniera concertata nuove misure e nuove politiche a contrasto degli incidenti ma che valorizzino al tempo stesso la qualità del lavoro nelle aziende in Trentino.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni