Home | Economia e Finanza | Ricerca e innovazione | In FBK apre «La bottega della scienza»

In FBK apre «La bottega della scienza»

È in partenza un nuovo progetto di alternanza scuola-lavoro che punta a realizzare progetti di ricerca basati su proposte provenienti dalla società civile

Mercoledì 14 novembre presso la sede di via S. Croce 77 della Fondazione Bruno Kessler, con inizio alle ore 10, si terrà l’evento di lancio del progetto di alternanza scuola-lavoro «La bottega della scienza», un innovativo laboratorio di ricerca partecipata che coinvolge la cittadinanza locale, il mondo della scuola e quello della ricerca.
Il progetto prende spunto dai «Science shop», strutture che operano in numerose università ed enti di ricerca europei allo scopo di portare avanti progetti di ricerca a nome dei cittadini e della società civile, con l’obiettivo di rendere la cittadinanza parte attiva della ricerca scientifica.
 
«La bottega della scienza» vuole portare questo modello anche nella provincia di Trento, dando l’opportunità ai cittadini trentini di avanzare idee e vere e proprie proposte di ricerca sulla base di specifiche esigenze o curiosità.
L’elemento innovativo, rispetto a iniziative simili, è il coinvolgimento delle scuole: gli studenti di alcune scuole superiori della provincia in alternanza scuola-lavoro saranno infatti coinvolti direttamente nella fase di raccolta delle proposte, e soprattutto saranno chiamati a realizzare dei progetti di ricerca basati sulle proposte più interessanti, con la supervisione dei ricercatori della Fondazione Bruno Kessler.
 
Le scuole coinvolte sono l’Istituto «Marconi» di Rovereto, il Liceo «Maffei» di Riva del Garda e l’Istituto «Martini» di Mezzolombardo.
L’evento di lancio, in cui sarà presentato il progetto, vedrà la partecipazione di Franco Bagnoli e Giovanna Pacini, ricercatori dell’Università di Firenze, che illustreranno alcune iniziative di ricerca partecipata portate avanti nel capoluogo toscano, che ospita uno dei pochi «Science shop» italiani già esistenti.
La fase di raccolta di proposte è già iniziata. Tutti i cittadini possono avanzare idee o proposte entro il 31 dicembre di quest’anno, collegandosi al sito a questo link.
L’iniziativa rientra nel progetto di comunicazione «Cittadini per la scienza-CISA», ospitato dalla Fondazione Bruno Kessler e finanziato dalla Provincia autonoma di Trento nell’ambito del bando «Comunicatori STAR della scienza».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone