Home | Economia e Finanza | Ricerca e innovazione | Si parte con lo scrittore e giornalista Massimo Polidoro

Si parte con lo scrittore e giornalista Massimo Polidoro

Stasera che scienza! Da giovedì 24 gennaio alla FBK tre incontri con divulgatori scientifici su temi di interesse e attualità.

image

Massimo Polidoro - Foto © Roberta Baria.
 
Incontri «in prima serata» con alcuni tra i più popolari divulgatori scientifici italiani, che tratteranno temi di forte interesse e attualità, dialogando direttamente con il pubblico in sala.
È questo lo spirito di «Stasera che scienza!», il ciclo di conferenze ospitato dalla Fondazione Bruno Kessler che rientra nel ricco programma di iniziative del progetto di comunicazione e divulgazione «Cittadini per la scienza», finanziato dalla Provincia autonoma di Trento.
Tutti gli eventi si svolgeranno nella sede FBK di via S. Croce, 77 a Trento dalle ore 20.30. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.
 
Si parte giovedì 24 gennaio 2019 con il giornalista, scrittore e segretario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) Massimo Polidoro che parlerà del tema «Indagare misteri con la lente della scienza».
Protagonisti degli altri due appuntamenti – previsti rispettivamente per il 4 aprile e il 16 maggio - saranno la giornalista scientifica Silvia Bencivelli, che parlerà di bufale in salute, e l’astrofisico Amedeo Balbi, sul tema delle civiltà extraterrestri.
 
L’obiettivo dell’iniziativa è avvicinare il pubblico al mondo della scienza grazie a divulgatori in grado di trattare argomenti scientifici attuali, e in alcuni casi anche controversi (come ad esempio le fake news in medicina), con semplicità, chiarezza e una forte dose di intrattenimento.
Il tutto nella forma di conferenze interattive, in cui gli spettatori avranno l’opportunità di porre domande e dialogare con gli ospiti.
 
Nel primo appuntamento Massimo Polidoro, uno dei massimi esperti nel campo della psicologia dell’inganno e delle pseudoscienze, approfondirà il tema del «mistero», illustrando alcuni meccanismi cognitivi che spesso portano a credere alla magia, ai fenomeni paranormali o alle notizie più improbabili, e spiegando come sia possibili affrontare il mondo dell’insolito con gli strumenti della scienza.
Durante la conferenza non mancheranno anche alcuni piccoli «esperimenti» che coinvolgeranno direttamente il pubblico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone