Home | Economia e Finanza | Ricerca e innovazione | Venerdì 15 marzo, l’infinito viaggio della ricerca scientifica

Venerdì 15 marzo, l’infinito viaggio della ricerca scientifica

Torna UniStem Day, il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali

Continua il lungo e affascinante viaggio della ricerca a partire dalle cellule staminali, che festeggia quest’anno la sua undicesima edizione.
99 atenei e centri di ricerca in 15 Paesi nel mondo in 4 continenti daranno vita in contemporanea al più grande evento di divulgazione scientifica dedicato agli studenti delle scuole superiori.
Coordinano l’evento la professoressa della Statale di Milano e senatrice a vita Elena Cattaneo con il team di UniStem, il Centro di ricerca sulle Cellule staminali dell’Università degli Studi di Milano.
Torna UniStem Day, il lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali.
Il prossimo 15 marzo, 99 atenei e istituti di ricerca daranno vita al più grande evento di divulgazione scientifica dedicato agli studenti delle scuole superiori.
 
Quest’anno per la prima volta, UniStem Day diventa un evento mondiale accogliendo l’Australia, la Colombia e Singapore con i loro centri di ricerca e per la prima volta organizza l’evento con la collaborazione di Fondazione TIM, attiva nella valorizzazione della progettualità applicata all'educazione, all'istruzione e alla ricerca scientifica.
Nato nel 2009 a Milano da un’idea di Elena Cattaneo, l’evento consolida con l’undicesima edizione la sua dimensione internazionale, raggiungendo il numero record di 15 paesi coinvolti, a testimonianza del crescente interesse verso la scienza e la ricerca scientifica.
Protagonisti della giornata saranno circa 30.000 studenti, che attraverso seminari, tavole rotonde, attività di laboratorio ma anche momenti teatrali e giochi potranno osservare da vicino i tanti volti del mondo della ricerca scientifica.
L’evento vuole quindi essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e, perché no, divertimento.
 
Innovazione tecnologica, le ultime scoperte nel campo delle cellule staminali e le fake news: questi alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso della giornata.
A Trento l'appuntamento si terrà nell’aula magna dell’Istituto tecnico tecnologico «Buonarroti – Pozzo» (Via Brigata Acqui, 15) con inizio alle 9.
L’incontro, a cura dell’Università di Trento, coinvolgerà decine di studenti e studentesse provenienti da varie scuole del Trentino Alto Adige.
Quest’anno, all’evento dell'Università di Trento, si parlerà di terapia genica e di terapie cellulari sotto diverse angolazioni assieme ad Anna Cereseto, Simona Casarosa, Luca Tiberi, Luciano Conti e Stefano Biressi, del Dipartimento Cibio dell’Università di Trento, e con Marta Tomasi della Libera Università di Bolzano.
 
Spazio, quindi, alle curiosità e alle domande dei ragazzi e delle ragazze perché UniStem Day è un’opportunità per conoscere e innovare, una tappa nell’infinito viaggio della ricerca scientifica.
I lavori, coordinati da Andrea Cagol (ACPress), si concluderanno alle 13.
Tutti i Paesi partecipanti nel 2019: Australia, Austria, Colombia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Singapore, Svezia, Ungheria.
L’appuntamento è quindi per venerdì 15 marzo 2019, ore 9, in 99 atenei e centri di ricerca sparsi per il mondo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone