Home | Economia e Finanza | Turismo | La Val di Pejo porta la neve a Cagliari

La Val di Pejo porta la neve a Cagliari

Il forte legame è il Cagliari Calcio, da cinque anni in ritiro precampionato nella valle ai piedi del gruppo Ortles-Cevedale, nel Parco Nazionale dello Stelvio

image

La nevicata artificiale con schiuma di sapone.

Nevicata a Cagliari nella piazzetta di Palazzo Doglio, nel cuore del capoluogo sardo: merito della Val di Pejo che ha realizzato fiocchi artificiali (soffice schiuma di sapone) per presentare in Sardegna la stagione turistica della vallata trentina.
Il forte legame è il Cagliari Calcio, da cinque anni in ritiro precampionato nella valle ai piedi del gruppo montuoso Ortles-Cevedale, nel Parco Nazionale dello Stelvio.
Il consorzio turistico Pejo 3000 ha infatti recentemente presentato presso Palazzo Doglio la stagione invernale 2021-22, durante l’evento «Gioco di squadra: Pejo-Cagliari best friends».

Un’occasione per le due realtà di incontrarsi in terra sarda e rafforzare ulteriormente un binomio ormai consolidato. A rappresentare il Cagliari l’esperto attaccante Leonardo Pavoletti ed il Direttore sportivo Stefano Capozucca, tornato a Pejo quest’estate dopo cinque anni dalla prima volta: «A Pejo ci siamo trovati sempre bene, non solo in campo ma anche fuori, grazie a tutte le persone che gravitano intorno all’organizzazione del ritiro. Abbiamo sempre ricevuto un’ospitalità unica ed è per questo che l’estate scorsa abbiamo fatto veramente di tutto per andare a Pejo nonostante la sana concorrenza del Sassuolo.»
 

 
Grande soddisfazione espressa anche dall’assessore al Bilancio del Comune di Pejo, nonché direttore di Pejo Funivie, Simone Pegolotti: «È un piacere veder rinnovato questo gemellaggio tra la Sardegna e la Val di Pejo, consci del fatto che il Cagliari rappresenti l’intera Isola. Oggi siamo qui per presentare la nostra offerta turistica invernale, in quella che è stata la prima ski area plastic free al mondo.»
Durante il frizzante evento, presentato dall’addetto stampa dell’APT Val di Sole Alberto Penasa, sono stati mostrati sei video a scopo promozionale, dove i presenti hanno potuto conoscere tra le tante offerte anche quella del centro termale di Pejo, scelto quest’estate dai giocatori rossoblù per le attività di recupero e scarico post-allenamento.

Un aspetto particolarmente evidenziato dal presidente delle Terme ed assessore al Turismo, Gianpiero Martinolli: «tra di voi ci sono persone che vedo ormai ogni anno. Il territorio sardo e quello trentino ci hanno legato sin da subito, siamo popoli simili. Pejo è un polmone verde e il nostro centro termale, ideale anche per gli sportivi, completa un’offerta turistica estremamente varia.»
 

 
Sulla stessa linea d’onda Marco Canella, presidente del consorzio turistico Val di Pejo, che ha ricordato quanto la presenza del sodalizio rossoblù rappresenti un’opportunità decisamente unica per l’intero comparto turistico locale: «Avere il Cagliari a Pejo è un orgoglio per tutti noi, i nostri operatori sono soddisfatti di questa presenza e ciò ci fa capire quanto sia preziosa questa collaborazione.»

A chiudere il piacevole incontro, tra la fitta neve artificiale e le gustose prelibatezze trentine, gli Armonici Cantori Solandri: il singolare quartetto di voci maschili diretto dal maestro Fausto Ceschi, oltre al proprio repertorio alpino-montanaro, ha eseguito l’apprezzatissima Ninna Nanna sarda.
La presenza della folta delegazione trentina ha poi portato decisamente fortuna al Cagliari, visto che due giorni dopo la formazione guidata da mister Walter Mazzarri ha centrato la prima vittoria stagionale in serie A, sconfiggendo in casa per 3-1 la Sampdoria.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni