Home | Economia | Cooperazione | Roberto Simoni eletto vicepresidente vicario di Federcasse

Roberto Simoni eletto vicepresidente vicario di Federcasse

Il Consiglio nazionale di Federcasselo ha eletto ieri pomeriggio all’unanimità, con la sola astensione dell’interessato

image

 >
Il presidente della Cooperazione Trentina Roberto Simoni rappresenterà a Roma il credito cooperativo nazionale nel ruolo di vicepresidente vicario di Federcasse, l’associazione nazionale che rappresenta tutto il movimento di credito cooperativo italiano.
Un riconoscimento al ruolo di primo piano svolto dalla cooperazione di credito trentina anche a livello nazionale.
La nomina - su proposta del presidente Augusto dell’Erba - è arrivata oggi all’unanimità (con la sola astensione dell’interessato) durante il Consiglio nazionale che si è svolto in videoconferenza.
Si tratta di un riconoscimento dal forte significato politico in un momento in cui il sistema di credito cooperativo nazionale è impegnato nella complessa fase di assestamento della riforma che ha portato alla creazione di due capogruppo nazionali (Ccb e Iccrea, più l’Ips in provincia di Bolzano).
 
Federcasse in particolare è chiamata a ridefinire il proprio ruolo di rappresentanza di tutte le componenti del movimento, a tutela dell’unità di sistema. La recente modifica statutaria ha incontrato importante voci critiche, in particolare dalla capogruppo Cassa Centrale Banca.

«La vocazione di Federcasse – ha scritto Simoni al presidente di Federcasse motivando la propria disponibilità a ricoprire tale incarico – deve tradursi in una azione concreta intesa a tutelare in maniera paritaria gli interessi rappresentati dalle diverse componenti del sistema. La recente ridefinizione dell’assetto statutario di Federcasse ha lasciato insoddisfatte alcune istanze proposte da una parte degli associati, con il rischio di compromettere l’unità di sistema. È quindi assolutamente prioritario mantenere aperto il confronto e porsi obiettivi di mediazione sui temi che oggi non vedono una condivisione da parte di tutti, specialmente da parte del gruppo bancario Cassa Centrale Banca.»
«Di conseguenza - conclude Simoni – ritengo fondamentale il riconoscimento di pari diritti e dignità ad ogni aderente la nostra associazione. Ritengo prioritario ricostruire un clima di effettiva e serena collaborazione.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni